Arci ecoinformazioni ecoinformazionicomo@gmail.com, via Lissi 6 Como, tel. 3515968899, 3473674825

Mille per Mediterranea all’Arci Mirabello di Cantù

Mare mosso dalla solidarietà e dall’allegria sabato 23 marzo all’Arci Mirabello di Cantù. La serata, resa possibile dall’infaticabile lavoro dei soci e delle socie del Circolo che hanno preparato con maestria ogni cosa, regalando sapori gustosissimi ai circa 100 presenti, è servita a confermare il motto dell’Arci: «Siamo tutte, tutti Mediterranea». L’introduzione di Cecilia Volonté di Arci Mirabello e gli interventi di Celeste Grossi (Consigliera Arci Nazionale) e di Gianpaolo Rosso (presidente Arci provinciale Como), che ha regalato al circolo Mirabello la bandiera di Mediterranea, hanno descritto l’avventura dell’Arci con la Mare Jonio con l’orgoglio di chi sa di avere investito nella solidarietà, nella legalità costituzionale e nell’umanità e può gioire per aver salvato, solo nell’ultima missione, già 49 persone.

Il resto, persino le ingiustizie, gli insulti, l’arroganza e l’illegalità del governo, il blocco della Mare Jonio che impedisce di salvare altre persone, non toglie voglia, forza e felicità a chi sa di scrivere un passo importante della storia civile del nostro paese.

Il momento più intenso della serata, dopo gli interventi video di Alessandra Sciurba, di Luca Casarin e di Pietro Marrone, è stato il collegamento skype con Maso Notarianni dell’equipaggio di mare della Mare Jonio. Anche nelle sue parole forza e serenità, disponibilità a lottare e continuare senza sosta la missione di obbedienza civile: «Siamo sereni anche sull’esito delle indagini della Magistratura che non potranno che provare che il nostro operato è stato pienamente legale e determinato dall’osservanza di tutte le leggi del mare che impongono il dovere preminente di salvare le vite dei naufraghi. Saranno proprio le conclusioni della Magistratura, come già successo con la Sea watch a dare ulteriore forza all’azione civile e umana di Mediterranea e delle altre ong impegnate nel soccorso». Nella serata sono stati raccolti, grazie al generosità del circolo di Mirabello che ha offerto senza alcun compenso tutto il lavoro necessario all’iniziativa, ben mille euro, già versati per Mediterranea. La solidarietà non si arresta. Prossimo appuntamento con Mediterranea (grazie al circolo Arci Settima generazione e ad altri soggetti) il 30 marzo a Gravedona. Sotto la locandina.

[Foto di copertina Fabio Cani, ecoinformazioni]

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 Marzo 2019 da in diritti, immigrazione, Politica, Solidarietà con tag , , .

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: