L’Arci con Svolta arcobaleno

L’Arci di Como ha seguito con attenzione e interesse la costituzione dell’Arcigay di Como, non solo per il profondo legame che lega le nostre associazioni unite nella Federazione Arci, ma soprattutto perché, in questa fase che vede rigurgiti pericolosissimi di antisemitismo, fascismo, razzismo e omofobia, lo sviluppo del Circolo di Como che afferma l’orgoglio Lgbt è importante e vitale.

Abbiamo risposto quindi positivamente alla richiesta dell’Arcigay di Como di riunirsi nella nostra sede provinciale di via Lissi 6 che nei prossimi mesi si amplierà notevolmente per  essere ancora di più Casa dei diritti, della Costituzione, dell’antirazzismo, dell’antifascismo e della Pace. Plaudiamo quindi alla decisione dell’Arcigay che nell’ultimo Consiglio nazionale ha ratificato l’adesione del Circolo di Como aprendo nuove positive prospettive alla cultura dei diritti nella nostra città dove già opera il Coordinamento contro l’omofobia di cui l’Arci è parte. Auguri al presidente del circolo sVolta Arcobaleno di Como Stefano Marinetti e al Consiglio direttivo composto da Maria Cristina Di Giovanni (vicepresidente), Federico Grammatica, Anna Borrini, Beatriz Travieso Perez, Valentina Cervo, Jake Jansen, Anthony Marinetti-Piccolo (tesoriere). [Gianpaolo Rosso, presidente dell’Arci di Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: