7 dicembre/ Migrants, refugees & displaced people building unity, organizing to reclaim rights

L’alleanza internazionale dei migranti europei (Ima-Europe) invita alla tavola rotonda Migranti e rifugiati verso l’unità, organizziamoci per reclamare I diritti!“. L’incontro si svolgerà a Como Rebbio in via Lissi dalle 8 alle 19,30. In programma anche gli interventi di don Giusto Della Valle e di Fabio Cani (Csf).

«Alleanza internazionale dei migranti Europa invita a partecipare ad una tavola rotonda su Migranti e rifugiati che costruiscono l’unità, Organizzare il recupero dei diritti che si terrà sabato 7 dicembre 2019 in Parrocchia San Martino, Via Alfonso Lissi 11, Como. La tavola rotonda si svolge in un momento in cui i diritti dei migranti e dei rifugiati sono sotto l’attacco senza precedenti del crescente fascismo e dell’attuazione di politiche di immigrazione di destra e razziste in tutta Europa. Allo stesso tempo, l’assalto delle politiche neoliberiste e la devastazione causata dalle guerre per procura, la distruzione ambientale e il saccheggio delle risorse, che è alla base della migrazione forzata, continuano a sradicare e spostare intere popolazioni di popoli vulnerabili. Migranti e rifugiati compiono viaggi pericolosi e spesso mettono a repentaglio la vita per lasciare il loro paese. Spesso diventano vittime dei trafficanti di esseri umani alla ricerca di opportunità di sostentamento per garantire la loro sopravvivenza e quella delle loro famiglie.

Ima-Europe spera di portare al tavolo i rappresentanti delle organizzazioni di migranti e rifugiati, le loro istituzioni di servizio, i loro sostenitori e i sostenitori delle chiese, delle organizzazioni non governative e di altri settori in Italia e in altri paesi europei, per riunirsi e parlare delle questioni urgenti che le comunità di migranti e rifugiati devono affrontare. Il dialogo mira anche a fornire a queste comunità uno spazio per identificare le sfide alla creazione di unità e meccanismi di organizzazione efficaci per far progredire e reclamare i diritti e costruire la solidarietà. Per recuperare la speranza e la visibilità, per amplificare le voci di solidarietà e costruire la forza nel rivendicare i diritti, migranti e rifugiati hanno bisogno di raggiungere gli uni gli altri, gli alleati e gli amici solidali tra le popolazioni locali, e altrettanti attori della società civile e soprattutto i
responsabili politici, al fine di affrontare con decisione le cause profonde della migrazione forzata e dell’ingiustizia, dell’oppressione e dello sfruttamento che essa genera.

Supporting organizations:
Comitato Immigrati Verona, Umangat-Migrante, JVP (Fronte Liberazione dello Sri-Lanka), Fopex, Asso. Arcobaleno Sei Tu, Asso. Grupo Liderazgo, Asso. intercultural-Carita de Dios, Asso. M&R Eventos y
Eventos, A.D.A.M, Como senza frontiere


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: