Circolo ambiente Ilaria Alpi/ No al parcheggio nell’orto di don Emilio

«No al parcheggio nell’orto di don Emilio!». Così il Circolo ambiente Ilaria Alpi interviene in maniera netta contro il progetto del Comune di Barni, che vorrebbe realizzare un nuovo parcheggio in via Andreoletti, nel luogo su cui oggi sorge l’orto voluto dalla parrocchia e da don Emilio, il prete-contadino deceduto nel 2018.

Dichiarano i responsabili del Circolo ambiente Ilaria Alpi: «Barni non ha bisogno di un nuovo parcheggio, casomai di preservare il suo bellissimo paesaggio, la sua storia e anche la memoria recente del prete-contadino!  Per questo come Circolo ambiente Ilaria Alpi siamo contrari alla realizzazione di un nuovo parcheggio nell’orto di via Andreoletti. Si parla tanto di consumo di suolo zero, di fermare la cementificazione del territorio, di attenzione all’ambiente da parte delle nuove generazioni, invece a Barni si pensa ad asfaltare un orto! Se Barni vuole puntare, come sarebbe giusto, sul turismo, deve anzitutto preservare il proprio territorio e paesaggio e pertanto non deve pensare a un nuovo parcheggio per le auto, bensì a come attrarre un turismo sostenibile, che si muove preferibilmente coi mezzi pubblici, i bus, oggi sicuramente da potenziare. Se proprio serve un nuovo parcheggio, piuttosto si faccia su un’area già cementificata. Insomma noi diciamo un netto no ad asfaltare l’orto di don Emilio, sia per evitare la deturpazione del territorio, sia per conservare la memoria del sacerdote che aveva a cuore sia la comunità locale che il paesaggio».

Don Emilio teneva anche un sito web, in cui spiegava i motivi per cui aveva avviato il progetto dell’orto: http://www.tuteladellambienteundoverecomuneuniversale.it

Il Circolo ambiente Ilaria Alpi chiede pertanto al Comune di Barni di rinunciare al progetto per il nuovo parcheggio, salvaguardando l’orto della parrocchia. [Circolo ambiente Ilaria Alpi]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: