Arci Xanadù/ Adda passà ‘a nuttata!

Pubblichiamo il testo integrale della lettera inviata ai propri soci da Arci Xanadù, che come tutti i circoli impegnati nella promozione culturale sta affrontando un momento tragico dovuto all’emergenza sanitaria.

Cari soci, cari sostenitori,
Purtroppo i peggiori scenari possibili si sono realizzati e la chiusura fino al 3 aprile di tutte le attività cinematografiche e spettacolistiche , rappresenta un colpo durissimo per noi. Questo stop arriva in un momento in cui l’attività mostrava confortanti segni di crescita e interessanti prospettive di sviluppo, e si abbatte pesantemente oltre che sullo spirito, anche sulle nostre economie. Le risorse disponibili ci permettono di far fronte alla situazione per il solo mese di marzo dopodiché, se l’emergenza, come temiamo, dovesse protrarsi, non abbiamo idea di come si potrà venirne fuori.

Questa crisi si abbatte come una mannaia anche sulla campagna Manchi tu nell’aria che era pronta per il rush finale con la preparazione di eventi importanti e con campagne come quella Aggiungi Gloria a tavola per la quale diversi nostri soci erano già attivi e pronti ad organizzare cene di sottoscrizione.

A questo punto l’obiettivo dei 120.000 euro da raggiungere entro il 31 maggio è destinato inevitabilmente a sfumare e non sappiamo se e come potremo concordare con la proprietà una soluzione che permetta una deroga al contratto d’affitto.

Sappiamo di essere in compagnia di molti altri operatori della cultura e dello spettacolo, ma non è un mezzo gaudio. Stante la situazione temiamo fortemente che, se questa crisi dovesse protrarsi oltre, difficilmente riusciremmo a riaprire a settembre.

Ciononostante non perdiamoci d’animo e cerchiamo di pensare positivo. Per quanto riguarda la gestione ordinaria stiamo verificando la possibilità di cassa integrazione per i nostri due dipendenti e per il resto vedremo, ci auguriamo e contiamo anche su un sostegno pubblico.

Per quanto riguarda la campagna Manchi tu nell’aria pensiamo che questa situazione possa rappresentare addirittura un’opportunità. Oggi stiamo provando dal vivo cosa significa essere privati di luoghi di svago e di incontro e ci auguriamo che questo possa indurre tanti altri a donare e unirsi a quanti hanno già donato.

Per questo, in assenza di iniziative e momenti pubblici, è vitale che continui con forza la raccolta tramite bonifici e versamenti sulla piattaforma di crowfunding Produzioni dal basso. A chi non ha ancora donato diciamo “questo e il momento!”, a chi ha già donato chiediamo un ulteriore sforzo.

La raccolta fin qui effettuata ha realizzato oltre 70.000 euro. E’ un risultato straordinario che ci dà la misura di quanto l’esperienza spazio Gloria sia amata e sostenuta.

Un risultato che non possiamo vedere vanificato!

Un abbraccio virtuale a tutti voi in attesa di poterlo fare finalmente di persona in un cinema pieno. [Arci Xanadù]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: