ecoinformazioni on air/ Frontalieri a rischio

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 13 marzo di Metroregione di Radio Popolare. La frontiera Svizzera resta aperta per i frontalieri, con code in entrambe le direzioni, ma aperta.

Sono però sempre più forti le pressioni dei datori di lavoro svizzeri per convincere gli  italiani a non tornare in Italia e c’è addirittura chi ha già approntato locali dove ammassarli. Paradossalmente mentre è evidente con 1100 contagiati anche in Svizzera che il virus non si ferma alle dogane alcuni pensano che sia tricolore e se si impedisse a chi è italiano di ritornare a casa il pericolo cesserebbe. E non sono solo i frontalieri col permesso G a poter passare, il Consiglio federale il 13 marzo ha autorizzato anche Il traffico in transito e il trasporto merci.

In tutta la confederazione le scuole sono state finalmente chiuse tutte fino al 5 aprile, ma il resto dei provvedimenti per la sicurezza delle persone è molto più blando permettendo assembramenti fino a 50 persone nei locali e 100 in fiere e altre manifestazioni, nessun obbligo per le aziende. [Gianpaolo rosso ecoinformazioni Como].

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: