ecoinformazioni on air/ Licenziamenti frontalieri

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 di Metroregione di Radio popolare. È sempre più difficile la situazione del frontalieri in Ticino. Per al cisl dei laghi sarebbero già almeno 6000 il lavoratori italiani licenziati e a essi si devono aggiungere altrettante persone che sarebbero state utilizzate in lavori stagionali che non verranno neppure assunte a causa dell’emergenza virus.

Inoltre la crisi occupazionale  determinerà la perdita del lavoro e il ritorno in Italia di altre migliaia di connazionali oggi residenti in Svizzera e iscritti all’Aire. Si tratta di una situazione insostenibile che non ha ancora soluzioni nelle leggi italiane che stabiliscono cassa integrazione e aiuto solo ai dipendenti di aziende in Italia. Per questo il sindacato chiede interventi urgenti. Una prima risposta viene dal pd ma anche da forze dell’opposizione che presenteranno per i frontalieri emendamenti al decreto Cura Italia. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: