Testo ordinanza regionale notturna/ Destra irresponsabile

Oltre i limiti dell’indecenza. Fontana per tutta la giornata del 17 maggio ha fatto finta di attendere il Dpcm di Conte scrivendo che non poteva emanare l’ordinanza prima del Dpcm. Poi quando il Dcpm è uscito ha detto che era pronta, poi su Lombardia notizie è comparsa la notizia che l’aveva fatta e che doveva solo firmarla. Intanto fino alle 23,45 non c’è stata. Poi finalmente, come i malfattori che non il favore delle tenebre, compiono i propri misfatti, ha dovuto farla.

Non c’era da aspettarsi nulla di buono da questa ordinanza. Ma dopo avere preteso dal governo il diritto di normare la trionfale apertura e averlo ottenuto, non averlo fatto per tempo in Lombardia dove la situazione è la più grave in Europa e tra le peggiori al mondo è stato un comportamento criminale e determina che le pur poche aggiunte (mascherine sempre, temperatura da misurare agli avventori dei ristoranti, chiusura piscine e palestre) a quanto stabilito dal governo siano arrivate troppo tardi e con tutta probabilità almeno il 18 saranno inattuate. Persino De Luca in confronto è un esempio di correttezza e di rispetto della salute delle persone. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni].

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: