Tre anni disastrosi

Il 22 luglio, davanti al Municipio, Cominciamo da Como e le Sardine comasche hanno espresso il disappunto nei confronti dell’amministrazione comunale che da tre anni governa la città, annunciando una manifestazione per il 30 luglio prossimo.

Le critiche non sono poche, vengono infatti valutate inadeguate e insufficienti le misure adottate per le persone senza fissa dimora, abbandonate a situazioni insostenibili, così come i piani di ampliamento e omologazione alle nuove normative Covid delle scuole, il trasporto pubblico locale, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la conversione degli impianti di riscaldamento comunali inquinanti, la pista ciclabile e altri questioni che hanno confermato l’incompetenza da parte dell’amministrazione.

Nella conferenza stampa del 22 luglio, immediatamente prima del presidio dei sindacati confederali a difesa degli asili pubblici, è stato quindi lanciato, da Cominciamo da Como e dalle Sardine, un’appello a tutte le associazioni cittadine per manifestare il 30 luglio alle 20 avanti al Municipio, in concomitanza con l’ultimo Consiglio comunale prima della pausa estiva, sarà un’occasione per evidenziare ulteriormente i disagi cui Como deve continuamente affrontare a causa della Giunta Landriscina.

Nella conferenza stampa è stato anche preannunciato il ricorso amministrativo contro la multa elevata la scorsa settimana “per aver calpestato il manto erboso” davanti all’ex chiesa di San Francesco: una contravvenzione illegittima, provocatoria e sciocca, contro chi cerca di tutelare i diritti delle persone senza fissa dimora.

[Mara Cacciatori, Arci ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: