La politica mediatica sulla pelle degli ultimi

«I problemi non vanno in vacanza, così, alla ripresa settembrina, la città se li trova tutti di fronte, con l’aggiunta di alcune inutili e fuorvianti “trovate” della Lega, che – pur di tener desta l’attenzione del proprio pubblico – si inventa proposte punitive e repressive per fare “piazza pulita”.

È evidente la “caratteristica” mediatica della mozione presentata in Consiglio Comunale dalla Lega per erigere cancellate che tengano lontani i senzadimora dal portico dell’ex chiesa di San Francesco. È evidente la sua totale inutilità per affrontare il problema delle crescenti difficoltà delle fasce più deboli della popolazione. È evidente la totale incapacità di questa amministrazione di far fronte ai problemi di Como.

Mentre si inventano false soluzioni, non si fa nulla per affrontare la crisi strutturale della città, resa ulteriormente drammatica dai mesi di emergenza sanitaria.

In opposizione a chi sa pensare solo alla riduzione dei diritti, Como senza frontiere aderisce al presidio di mercoledì 9 settembre, fuori dal Municipio di Como, e sollecita tutta la cittadinanza a partecipare per chiedere a chi ha il dovere di amministrare la città di lavorare alla soluzione dei suoi gravi problemi». [Como senza frontiere]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: