“Puliamo il mondo” riparte da Como (futuribile) e dal volontariato

Nella mattinata del 27 settembre, una trentina tra volonari storici di Legambiente Como e nuove leve dell’associazione Plastic free hanno dato una bella ripulita ad alcune aree della città, dalla zona delle caserme fino a Viale Varese. L’evento era inserito all’interno di Como futuribile, il progetto di Arci Como, Auser volontariato Como, L’isola che c’è e Legambiente Como.

Si parte da piazzale Montesanto, armati di scope, sacchi, guanti e tanta gioiosa voglia di condivisione, quindi ci si dividono i compiti: un gruppo per la zona caserme/via Napoleona, un altro per la zona intorno viale Varese, entrambi raccogliendo (purtroppo) di tutto e di più, incluse carcasse di biciclette e rifiuti metallici, il tutto supportato dai bastoni per la raccolta dei rifiuti, finanziati dal progetto.

Un evento che, dato il suo successo, ha ricevuto anche i complimenti di Barbara Meggetto, presidente regionale di Legambiente; un clima di allegria e festa, con molte famiglie e bambini, come testimoniano anche le foto di Massimo Patrignani (Como futuribile). Questo primo appuntamento di “Puliamo il mondo” ha dimostrato non solo che se l’associazionismo viene messo in condizione di lavorare insieme può dare frutti molto preziosi, ma anche che i cittadini sono disposti ad essere parte attiva in azioni di cura dei beni comuni come strade e marciapiedi. [Massimo Patrignani e Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Guarda la galleria di foto di Massimo Patrignani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: