Video/ L’antimafia in tempo di covid

Il civismo attivo ha dimostrato di poter abbattere anche le barriere imposte dalla pandemia con l’incontro online Lotta alle mafie organizzato dal Circolo Ambiente Ilaria Alpi e dall’Arci di Como: non si sono collegati solo esponenti di associazioni e rappresentanti istituzionali di diversi comuni della provincia di Como, ma anche cittadini interessati al tema. Con la PM di Milano Alessandra Dolci, che ha seguito alcuni dei maggiori processi contro la mafia in Lombardia, si è discusso delle infiltrazioni della criminalità organizzata nella nostra regione e della minaccia che essa rappresenta ora che la crisi di covid-19 è al suo culmine. Online l’articolo di Pietro Caresana che potete leggere cliccando qui.

A fare gli onori di casa, Roberto Fumagalli, presidente del Circolo ambiente, che ha sottolineato come il periodo di crisi pandemica sta creando terreno fertile per la criminalità organizzata e che ha lasciato la parola a Paola Pioppi, giornalista de Il giorno e incaricata di condurre il dibattito con Dolci.

L’incontro è stato organizzato, all’interno del progetto Como futuribile di Arci Como, Auser Como, L’isola che c’è e Legambiente Como. Ha avuto il patrocinio dei comuni di Mariano Comense, Cabiate, Carugo, Inverigo, Tavernerio, Lurago d’Erba ed Alzate Brianza.

Con il contributo di cui agli artt. 72 e 73 del D.Lgs. 117/2017 finanziato con le risorse del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e Regione Lombardia.

Leggi l’articolo di Pietro Caresana cliccando qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: