Dal Bassone per gli ultimi

Solidarietà attiva: questo uno degli insegnamenti più belli lasciati da don Roberto Malgesini alla comunità, che ancora una volta li reinterpreta persino nel carcere facendo propri quei gesti in grado di avvicinare, unire e restituire una speranza.

«Un bel gesto di riconoscenza: è quello che hanno fatto i detenuti del carcere del Bassone. Con una colletta hanno raccolto del denaro da destinare ai bisogni delle persone che don Roberto Malgesini aiutava. Questo nel ricordo di quel che il sacerdote ha dato loro: infatti per Don Roberto le mattinate, oltre alle colazioni, erano destinate agli appuntamenti con i più fragili e i più deboli. Meta del suo viaggiare era anche il carcere del Bassone, dove con il suo sorriso portava momenti di serenità. Questo gesto, forse piccolo, è invece un gesto “grande”, un ringraziamento da parte delle tante persone che don Roberto ha aiutato in quel luogo, molte volte abbandonato e lontano dalla città» [Luigi Nessi, Gruppo colazioni].

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: