Antifascismo

Ottantaquattro anni e non sentirli. L’Anpi con don Gallo fa il pieno ad Olgiate

Lunedì 1 ottobre, nella sala grande del centro congressi Medioevo di Olgiate Comasco, si è tenuto lo spettacolo A Ruota Libera con don Andrea Gallo. Dopo i saluti e la presentazione a cura della sezione Anpi Rado Zuccon di Uggiate Trevano, organizzatore della serata e della sindaca di Olgiate Rita Livio, sono i 7grani ad aprire la serata con tre brani live tra cui la ormai famosa Neve Diventeremo. Al momento della salita sul palco di don Andrea, la sala è gremita di pubblico e le persone che continuano ad arrivare sono costrette a fermarsi in cortile. Due ore di spettacolo che spaziano dalla cultura dell’antifascismo, alla politica, alla condizione umana ed alla religione che alla fine inducono il pubblico in piedi coinvolto in un applauso infinito. Guarda i video della serata a cura di Altra Como cliccando qui. Guarda la galleria di foto di Nicola Tirapelle cliccando qui.

Don Gallo a Olgiate Comasco per l’Anpi/ 1 ottobre

Lunedì 1 ottobre alle ore 21, il centro congressi Medioevo di piazza Volta a Olgiate Comasco ospiterà:  A Ruota Libera, incontro con Don Andrea Gallo. La serata sarà aperta da un live acustico dei 7grani. L’iniziativa è organizzata dalla sezione Anpi Rado Zuccon di Uggiate Trevano, con il patrocinio della città di Olgiate Comasco. Info: anpi.uggiate@gmail.com

Prefetto e questore con associazioni e sindacato contro il neofascismo

Martedì  18 settembre  si è tenuto in Prefettura l’incontro con il prefetto ed il questore di Como di  Anpi, Cgil, Arci, Istituto di Storia contemporanea Pier Amato Perretta, Associazione di amicizia Italia Cuba sulle ultime  provocazioni da parte di gruppi neofascisti in città e provincia. (altro…)

Manifesti fascisti, il Pd comasco condanna con fermezza

In una nota congiunta, i rappresentanti nazionali, regionali, provinciali e comunali del Partito Democratico condannano con fermezza i gravi episodi che hanno caratterizzato nella giornata di ieri non solo le sedi di alcune associazioni democratiche e sindacali, dal sindacato Cgil all’Arci, a Como e Lomazzo ma anche il significativo Monumento alla Resistenza europea ai giardini a lago del capoluogo lariano.

(altro…)

Delirante provocazione

La nota della Cgil che denuncia la provocazione fascista del 10 settembre: «Questa notte, sulle vetrate della Camera del Lavoro di Como – e analoga cosa è avvenuta nelle sedi di Anpi, Istituto Perretta, circolo Arci Xanadù e associazione Italia Cuba –  sono stati affissi manifesti inneggianti al fascismo. Tale delirante provocazione segue quella subita dalla CGIL di Como nella notte del 1° maggio scorso. Inoltre, analoghi episodi si sono succeduti nei mesi scorsi contro sedi di associazioni democratiche e antifasciste. Ovviamente non ci faremo intimidire da tali vigliacche provocazioni. Chiediamo alle forze di Polizia di indagare e di far cessare tali gravi episodi, e a tutte le forze democratiche comasche di vigilare, isolare e condannare con fermezza tali comportamenti».

Memoria (R)esistente/ diga antifascista

Si è svolta nel pomeriggio di sabato 2 giugno a Como presso il Monumento alla Resistenza europea la Giornata (R)esistente organizzata dall’Anpi provinciale di Como. I valori di libertà, pluralismo, uguaglianza, giustizia sociale e della pace. Sono intervenuti Guglielmo Invernizzi (presidente provinciale dell’Anpi Como), Renzo Pigni (vice-presidente provinciale), Ivano Tajetti (consigliere regionale dell’Anpi Lombardia) e il Coordinamento comasco antifascista e antirazzista. Hanno suonato: Filippo Andreani, Andrea Buffa Trio e 7 Grani. Tra i presenti anche l’assessore Marcello Iantorno e i consiglieri comunali Giudo Rovi, Marco Servettini  e  Luigino Nessi. Intorno alle 17 un lunghissimo striscione  con la scritta Como antifascista è stato posto sulla diga foranea in modo da renderlo visibile da piazza Cavour. La manifestazione si è conclusa con la presenza silenziosa antimilitarista delle Donne in nero (guarda il video). Guarda il video dello striscione. Guarda il video dell’intervento di Renzo Pigni. Video Concerto 1 (Andrea Buffa Trio), guarda le foto della giornata di Jlenia Luraschi.

Coordinamento comasco Antifascista e Antirazzista: incontro con Saverio Ferrari/31 maggio

Giovedì  31 maggio, alle 21, presso la sala piccola della Circoscrizione 6 in Via Grandi 21 a Como,  il coordinamento comasco Antifascista e Antirazzista, organizza un incontro con Saverio Ferrari, giornalista e scrittore milanese, sul tema delle attività delle nuove destre sul territorio italiano e su quello locale. Ferrari è responsabile dell’osservatorio democratico sulle nuove destre. Già autore di numerose pubblicazioni, durante l’incontro presenterà il suo ultimo libro: Fascisti a Milano da Ordine Nuovo a Cuore Nero (edizioni BFS 150 p. euro 14). L’iniziativa oltre ad essere un evento con valenza simbolica di reazione ad un fenomeno purtroppo sempre più in espansione, è un occasione  per approfondire la conoscenza delle formazioni che agiscono sul nostro territorio. Ingresso libero. Info: antifacomo@inventati.org

Memoria (R)esistente: il 2 giugno passalo con l’Anpi!

Sabato 2 giugno, alle 14.30, il lungo lago Mafalda di Savoia a Como, luogo che ospita il Monumento alla Resistenza europea, sarà la cornice di una “giornata resistente” organizzata dall’Anpi provinciale di Como. A coloro che, a Mezzegra, hanno voluto trasformare il 29 aprile, data in cui si consumò “l’ultimo atto” di Mussolini, in una celebrazione del regime, l’Anpi risponde celebrando i valori della libertà, del pluralismo, dell’uguaglianza, della giustizia sociale e della pace. Interverranno: Guglielmo Invernizzi (presidente provinciale), Renzo Pigni (vice-presidente provinciale), Ivano Tajetti (consigliere regionale dell’Anpi Lombardia) e il Coordinamento comasco antifascista e antirazzista. Suoneranno: Filippo Andreani, Andrea Buffa Trio e 7 Grani. In caso di maltempo la manifestazione sarà annullata. www.anpicomo.itinfo@anpicomo.it.

L’importanza di una Memoria precaria

Il 25 aprile e l’1 maggio in piazza mercato a Erba i giovani dell’associazione Erbattiva, in collaborazione con Pianeta music school, hanno commemorato la Resistenza partigiana e la festa dei lavoratori con musica e divertimento, senza dimenticare l’importanza della testimonianza: martedì 25 aprile il partigiano Mauro Gilardi di 86 anni ha raccontato per la prima volta in pubblico la sua storia. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: