Dario Onofrio

7 settembre/ Anpi Dongo/ In nome di Primo

Secondo anno per la festa dell’Anpi di Dongo, dedicata quest’anno a Primo Maffioli e, come sempre, a tutti coloro che hanno perso la vita in nome della libertà. Ospite d’eccezione Egidia Beretta, madre di Vittorio Arrigoni.

(altro…)

6 ottobre/ L’Anpi provinciale a Montefiorino

Il Comitato Provinciale Anpi di Como con la collaborazione dei Soci Coop Lombardia di Como, organizza una visita guidata al museo della Repubblica e della Resistenza di Montefiorino e Monchio, colline modenesi.

(altro…)

1 settembre/ XIV giornata per la Custodia del Creato

Coltivare la Biodiversità: questo il motto scelto per la ricorrenza dalla Pastorale Sociale, del Lavoro e della Custodia del Creato. Ambientalismo e credo si incontrano in una manifestazione che ci ricorda come tutti siamo chiamati alla grande sfida contro il cambiamento climatico.

(altro…)

24 agosto – 8 settembre/ Fiera del libro/ 67esima edizione

Ritorna la kermesse che da molti anni anima Piazza Cavour, ma che questa volta si estende anche nelle altre vie della città di Como. Un ricchissimo e impressionante programma, quello di quest’anno, con 144 presentazioni e una serie di appuntamenti culturali dal titolo Fuorifiera.

(altro…)

Circolo Ambiente Ilaria Alpi/ Iniziato il campo di volontariato internazionale 2019

Sono iniziati lunedì 29 luglio i lavori nell’ambito della sesta edizione del Campo di Volontariato internazionale Brianza hills. Già all’opera, di prima mattina, i 14 volontari provenienti da molti Paesi esteri: Giappone, Russia, Danimarca, Serbia, Spagna, Francia, Germania e naturalmente dall’Italia (purtroppo non ha potuto unirsi al gruppo il volontario proveniente dalla Turchia, a cui è stato negato il visto da parte del governo turco).

Il Campo si è aperto ufficialmente domenica 28 luglio presso l’Oratorio di Brenna, dove i volontari hanno ricevuto il benvenuto ufficiale da parte degli organizzatori, ovvero dai responsabili del Circolo Ambiente Ilaria Alpi e dai sindaci e assessori dei 4 comuni di Alzate Brianza, Brenna, Lurago d’Erba e Inverigo; presenti anche i membri dell’associazione Brenna Pulita, che collaborerà ai lavori sul campo. I volontari stranieri hanno quindi potuto apprezzare la cucina italiana al gradito pranzo inaugurale, organizzato dallo stesso Oratorio di Brenna.

Da lunedì sono in corso i lavori di pulizia di alcuni tratti dei sentieri all’interno del PLIS Zoc del Peric, compreso tra i comuni di Alzate, Lurago e Inverigo (con quest’ultimo che da alcuni mesi ha aderito al Parco sovracomunale, ampliandone così la superficie protetta), area su cui si interverrà durante la prima settimana del Campo, con lavori di ripristino ambientale, sistemazione sentieri, pulizia dell’antico lavatoio, installazione delle bacheche illustrative a scopo didattico, posizionamento di nidi per uccelli ed altri lavori.

Nel corso della seconda settimana del Campo i volontari si sposteranno invece nelle aree naturali di Brenna, dove eseguiranno alcuni interventi di sistemazione ambientale in particolare nell’area naturale del Vallone di Brenna, grazie al coordinamento con l’associazione Brenna Pulita.

Video/ Limido Comasco riconosce l’emergenza climatica

Durante il consiglio comunale di Limido Comasco del 25 luglio 2019, l’assessora Paola Cortelezzi ha chiesto di votare a favore della dichiarazione di emergenza climatica proposta da Fridays for future ai comuni della provincia: delibera approvata dal gruppo di maggioranza facente parte della lista Insieme si può. Un piccolo passo per Limido Comasco, un grande passo per la provincia comasca, che finalmente vede un comune aderire alla dichiarazione. Nella stessa serata, inoltre, il consigliere di maggioranza Francesco Catania ha proposto l’avvio di un percorso totalmente plastic free.

«Dichiarare lo stato di emergenza climatica significa che questo è un problema di oggi», così Paola Cortelezzi della lista civica Insieme si può, che rende il piccolo comune di Limido Comasco il primo della provincia ad aver accettato l’invito di Fridays For Future Como. L’assessora con delega a Urbanistica, Opere pubbliche, Patrimonio e Manutenzione straordinarie, ha voluto sottolineare nella sua richiesta come questo piccolo passo sia simbolico, vista l’enormità della sfida ai cambiamenti climatici. Nel suo piccolo, l’amministrazione cercherà nei prossimi anni di promuovere iniziative di contenimento degli sprechi energetici e di utilizzo di fonti rinnovabili. «Obiettivi concreti e misurabili», grazie anche all’installazione di rilevatori per misurare linquinamento nel comune. L’obiettivo finale è arrivare al 2030 diventando un Comune ad emissioni 0.

Un comune impegnato a trecentosessanta gradi sul tema ecologico: nella stessa serata, infatti, il consigliere di maggioranza Francesco Catania ha proposto l’avvio di un percorso volto a «Sensibilizzare supermercati ed esercizi commerciali sul problema della plastica e del suo riciclo, chiedendo al comune di mettere in atto un programma per l’utilizzo di materiali biodegradabili».

Quello che ci si può augurare è che, adesso, altri comuni della provincia seguano l’esempio di Limido, allargando la consapevolezza che i cambiamenti climatici sono un problema di tutti e che, come tali, vanno affrontati insieme, qui e ora. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

21 luglio/ Un venerdì di domenica/ ecoinformazioni mensile: Fridays for future cambia la città

Sarà in distribuzione dal 20 luglio allo stand dell’Arci in piazza Duomo a Como durante la festa di due giorni organizzata da Fridays for future Un venerdì di domenica, il mensile ecoinformazioni luglio dedicato alle idee del movimento presentate presso il Comune di Como per la riqualificazione e la sostenibilità della città. Un numero interamente dedicato al movimento comasco: l’Arci di Como sarà presente sia il 20 per il bike-strike che il 21, alla festa di piazza Cavour al quale siete tutti invitati a partecipare. Veniteci a trovare allo stand dell’Arci. Anticipiamo dal mensile l’editoriale Ecologia dell’Informazione di Andrea Rosso.

(altro…)

ecoinformazioni 644

20190708_eco644.jpg

Care lettrici, cari lettori, può un presidio in una città fare la differenza? Di sicuro, quello di lunedì 1 luglio in supporto a ciò che Carola Rackete ha dovuto passare nelle ultime settimane ha rappresentato un momento per compattare quella Como che non vuole sottostare alle direttive di questo Governo. Nel frattempo, l’attacco costante alle ong non si ferma: sarà questa l’occasione per farci sentire più uniti? Su questo numero di ecoinformazioni parliamo inevitabilmente di questo tema nazionale. Non mancano però gli appuntamenti e le iniziative del comasco, con la conclusione della mostra TERRA! e un report dal Brasile che resiste allo sfruttamento, la nascita dell’impresa sociale Miledou che si occuperà di coltivare arnie grazie al progetto di Auser Como Agricoltura Solidale e tante altre notizie che quotidianamente divulghiamo per una informazione condivisa e partecipata. Buona lettura.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: