immigrazione

L’egoismo europeo uccide

Mentre l’Europa e in particolare il presidente del Consiglio Mario Draghi propone un’Europa meschina e egoista che si propone persino di non dare sostegno adeguato al piano per la vaccinazione globale, anche a Como c’è chi propone di lottare contro la violenta esclusione dalla Fortezza Europa di chi ha pieno diritto di tentare di realizzare nel nostro continente progetti di vita più degna.

(altro…)

Solidarietà reato? Imputateci tutte e tutti

Se la solidarietà è considerata reato, imputateci tutte e tutti. All’alba del 24 febbraio la polizia ha fatto irruzione a casa di Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi, due dei protagonisti del film Dove bisogna stare, prodotto da ZaLab, in collaborazione con Medici Senza Frontiere che a Como abbiamo proiettato il 29 gennaio 2019 allo Spazio Gloria di Arci Xanadù con la presenza di una delle protagoniste Georgia Borderi, impegnata a Como da anni per i diritti dei migranti.

(altro…)

dal 26 febbraio/ Miledu’ per Como futuribile/ Inclusione e rigenerazione

L’impresa sociale Miledu’ propone una serie di focus group, nell’ambito del progetto Como Futuribile, finalizzati ad analizzare il tema dell’inclusione nelle sue diverse declinazioni (sociale, lavorativa, abitativa). L’obiettivo è riflettere con l’aiuto di una facilitatrice sui modelli d’inclusione che possono essere promossi quando si lavora nel campo della rigenerazione e della tutela del patrimonio paesaggistico.

(altro…)

Che cosa ci insegnano i migranti in Bosnia

L’incontro di approfondimento sull’Indifferenza glaciale organizzato martedì 16 febbraio all’interno del Mese della Pace 2021 da Acli, Arci, Caritas, Como senza frontiere e Coordinamento comasco per la Pace ha costituito un’importante occasione per conoscere la drammatica situazione presente sulla rotta balcanica, ma non solo.

(altro…)

19 febbraio/ Non possiamo più aspettare!

Venerdì 19 febbraio alle 18,30 si terrà a Milano, in piazza San Babila, una nuova iniziativa per sostenere la protesta dei e delle migranti contro la famigerata sanatoria, che ha costretto molte persone a continuare a vivere ai margine della società, quando la stessa legge poteva essere estesa, anche, per altre categorie lavorative.

(altro…)

Video/ Contro l’indifferenza

Indifferenza glaciale: notizie dalla rotta balcanica di martedì 16 febbraio ha approfondito la situazione drammatica al confine tra Bosnia e Croazia. Anna Merlo, referente per l’area internazionale della Caritas diocesana di Como e mediatrice dell’incontro, ha intervistato Silvia Maraone, esperta di Balcani e migrazioni nella regione e coordinatrice di progetti a tutela dei rifugiati e richiedenti asilo lungo la rotta balcanica in Bosnia Erzegovina e Serbia, e Maso Notarianni, giornalista, inviato di Emergency e collaboratore nel progetto di Mediterranea Saving Humans e presidente dell’Arci di Milano. Presto on line anche l’articolo di Abramo Francescato.

(altro…)

Video diretta/ Sabir per Lipa

In preparazione dell’incontro del 16 febbraio dalle 10,30 alle 12,30 dell’11 febbraio proponiamo l’evento Sabir per Lipa/ Sostenere i profughi in Bosnia, evacuarli subito, organizzato da Sabir dell’Arci insieme a molte altre organizzazioni. Tra gli interventi anche quello di Silvia Maraone – coordinatrice Ipsia/Acli che parteciperà anche all’incontro Indifferenza glaciale. Puoi seguire l’evento in diretta sula pagina Facebook di Sabir o via Zoom. Per ottenere il link di Zoom iscriviti all’incontro https://bit.ly/2MKnw6z.

(altro…)

Arci Spazio Convidiso/ Solidali e RiVolti ai Balcani

Il circolo Spazio Condiviso di Caloziocorte (LC) ha organizzato una raccolta di beni (martedì 19, venerdì 20 e sabato 21 gennaio, dalle 17 alle 19,30 presso la sede del circolo) per conto dell’associazione triestina Linea d’ombra Odv e di fondi (da devolvere alla rete RiVolti ai Balcani) per cercare di fronteggiare, con solidarietà e concretezza, l’emergenza in atto sul tratto bosniaco della rotta balcanica, dove migliaia di migranti in cammino rischiano di morire per stenti e assideramento mentre vengono respinti ai diversi confini.

(altro…)

Canarie: tragica rotta atlantica verso l’Europa

C’è una rotta dei migranti che nel 2020 ha visto aumentare considerevolmente, quasi del 600 per cento, – secondo i dati dal Ministero degli interno spagnolo – il proprio flusso. È la rotta che collega l’Africa alle isole Canarie, “La ruta Canarie”. Le Canarie sono delle isole di origini vulcaniche, situate nell’oceano Atlantico, davanti alla costa dell’Africa e al Sahara. Oggi le Canarie formano una comunità autonoma, parte del regno di Spagna. I suoi abitati si sentono ponte fra Europa, America e Africa, con una cultura molto ricca e un sentimento di identità proprio. La Spagna lo considera un territorio transcontinentale: le isole hanno fatto parte del paese per più di cinquecento anni e i suoi abitanti sono cittadini di pieno diritto, ma nel 2011 l’Unione africana ha individuato nelle Canarie un futuro possibile membro, definendole «territorio africano sotto occupazione di una potenza straniera». Infatti meno tre quarti della popolazione delle Canarie è nata nell’arcipelago: un quinto degli abitanti è infatti costituito da immigrati stranieri, cui si sommano numerosi cittadini spagnoli provenienti da altre regioni del Paese.

(altro…)

Strage in Bosnia/ L’Europa accolga

Il deputato di Leu-Sinistra italiana Erasmo Palazzotto e l’europarlamentare di Democrazia solidale Pietro Bartolo chiedono azioni per fermare la strage in Bosnia. L’appello è stato sottoscritto da moltissimi/e parlamentari, europarlamentari, personalità politiche. «Le immagini che giungono dalla Bosnia sono drammatiche: migliaia di persone abbandonate tra i boschi e sotto la neve per l’incapacità dell’intera Unione Europea di affrontare e governare i flussi migratori.
Sono la diretta conseguenza delle altrettanto drammatiche immagini che continuano ad arrivare da Lesbos.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: