diritti

Video/ Foto/ Siamo tutte/i/u donne iraniane in lotta

La manifestazione partecipatissima delle Donne in nero in piazza San Fedele ha raccolto tutte le voci della sensibilità ai diritti delle donne in Iran e ovunque. Associazioni, partiti, sindacati, movimenti e anche l’intera compagine dei parlamentari eletti a Como per il centro sinistra hanno aderito a un’iniziativa che organizzata in 3 giorni ha avuto un successo molto superiore alle aspettative con un grande cerchio di più di cento persone che hanno partecipato in silenzio alla modalità di azione tipica delle Donne in nero fondata appunto sull'”urlo del silenzio” per poi cantare insieme Bella ciao e prendere la parola per affermare la necessità di dare continuità alla lotta per il diritti. L’Arci e ecoinformazioni ovviamente hanno dato tutto il supporto possibile con la promozione e con la diretta streaming, articoli e immagini. Le foto di Beatriz Travieso Pérez, Claudio Fontana, Alle Bonicalzi.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Belle ciao

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 30 settembre di Metroregione di Radio Popolare. Belle ciao. Per Mahsa, per Hadis. Per tutte le ragazze dai lunghi capelli che manifestano in Iran. Questo l’appello delle Donne in nero di Como per la manifestazione in piazza San Fedele venerdì 30 settembre alle 18,30.

(altro…)

30 settembre/ Belle ciao/ In piazza con le donne iraniane/ Nuove adesioni

L’Arci di Como aderisce insieme alla Cgil, Como senza frontiere e a tanti altri soggetti colletivi e persone alla presenza organizata dalle Donne in nero venerdì 30 settembre dalle 18,30 alle 20,30 in piazza San Fedele. Hanno già aderito Arci, Arcigay, Como Pride, Uds, Como senza frontiere, Cgil, Non una di meno, Coordinamento comasco per la Pace, Sinistra Italiana, Psi, Pd, Cisl, Uil, Scuola d’italiano per donne straniere, Socialisti in Movimento, Svolta civica, Articolo uno, Prc, Osservatorio democratico sulle nuove destre, M5s, Emergency Como, Anpi, Auser, Centro studi schiavi di Hitler, Europa Verde, Volt, Chiara Braga (deputata Pd), Devis Dori (deputato Alleanza Verdi e Sinistra). Presto in questo post altre adesioni. Si prega invitare condividendo l’evento fb https://fb.me/e/4KPsFSP98.

(altro…)

Belle ciao. Per Mahsa, per Hadis

Belle ciao. Per Mahsa, per Hadis Per tutte le ragazze dai lunghi capelli che manifestano in Iran. Mahsa Amini era una giovane curda iraniana di 22 anni, tratta in arresto il 13 settembre 2022 dalla polizia di Teheran per pochi capelli non coperti dall’hijab, il velo islamico “indossato male”. È morta durante la custodia in commissariato.

(altro…)

9 ottobre/ Giornata mondiale della salute mentale all’ex Tintostamperia

Il 9 ottobre, dalle 16 alle 19, il Coordinamento comasco salute mentale organizza all’ex Tintostamperia Val Mulini (via dei Mulini 3, Como) una giornata di momenti culturali ed artistici per sensibilizzare e combattere gli stigmi ancora presenti quando si parla di salute mentale. L’iniziativa fa parte di Gener-Azioni 22, il programma di azioni temporanee per la rigenerazione del comparto industriale dismesso della ex Tintostamperia Val Mulini.

(altro…)

Furiose, resistenti, transfemministe

Il 28 settembre milanese non è stata una giornata come tante; né una giornata internazionale per il diritto all’aborto sicuro e libero messa lì più per ricorrenza che per altro. Almeno 1500 persone, principalmente donne e ragazze ma non solo, hanno infatti manifestato, urlato, invaso il capoluogo lombardo con i propri corpi, guidate da Nonunadimeno, per inneggiare a libertà di decisione sul proprio corpo, diritto all’aborto e tutela dalla violenza sistemica patriacale.

(altro…)

Il diritto di voto quando si è trans

L’articolo 48 della Costituzione Italiana stabilisce che tutti i cittadini maggiorenni, senza distinzione di sesso ed età, possono esprimere il proprio voto. Ma cosa succede quando una persona presenta un documento d’identità in seggio, e la sua presentazione e identità di genere attuale non rispecchia quella percepita dalla foto?

(altro…)

17 settembre/ Free Assange in piazza Verdi

Sabato 17 settemmbre torna in Piazza Verdi a Como la ragazza che “s’incarcera” per Assange. Quarto appuntamento a Como in piazza Verdi domani, 16 settembre, tra le ore 16 e 18, per la singolare “installazione stradale” di protesta inscenata da una ragazza di Como per salvare la vita a Julian Assange, creatore del sito Wikileaks. “E anche, “ secondo l’attivista, “per salvaguardare la libertà della Stampa.” Lorena Corrias, 37enne comasca, disegnerà sul pavimento – come ha già fatto il 6, 13 e 20 agosto scorsi – il perimetro di una cella simile a quella della famigerata prigione londinese di Belmarsh che tiene Assange imprigionato da più di 3 anni in condizioni simili a quelle dell’articolo 41 bis dell’ordinamento penitenziario italiano.

(altro…)

Maratona per Assange

Anche l’Arci di Como e ecoinformazioni hannoa derito all’inziativa internazionale per Julian Assange «L’organizzazione della maratona 24 ore per Julian Assange, che si svolgerà il 15 ottobre, sta rapidamente procedendo e si diffonde per tutto il pianeta.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: