SLIDE

Sgomberare i senzatetto/ Tutti al freddo in strada

Nella ricchisissima Como non solo non si costruiscono i dormitori e spazi per garantire i diritti delle persone senza dimora, ma si dispone lo sgombero di uno dei pochi rifugi disponibili e di sbattere in strada le persone nel periodo più freddo dell’anno. Sic statuit Rapinese perché la sistemazione non era adeguata né sicura. Evidentemente la strada per il governo di Como lo è di più.

(altro…)

Sindacati contro il negazionismo

L’indegno episodio è accaduto allo Spazio Teatro 89 durante lo spettacolo teatrale Herr Doktor sulla vita di Goebbels. Un docente a Teatro con la sua classe ha contestato urlando la veridicità dei numeri degli stermini nazisti interrompendo l’attrice Beatrice Marzorati mentre elencava le vittime del nazismo. L’episiodio è stato condannato dai colleghi del docente e dalla preside dell’Itis Curie-Sraffa di Milano. Cgil, Cisl e Uil di Como sono solidali con l’attrice e giudicano «inaccettabili le posizioni negazioniste, tanto più se affermate da un docente, che dovrebbe fare della memoria un valore fondamentale e primo obiettivo dell’istruzione scolastica». I sindacati invitano l’attrice a presentare anche a Como Herr Doktor.

(altro…)

Voci di Memoria (anche) comasca

Nel pomeriggio di sabato 28 gennaio si è svolto nella biblioteca di Como l’incontro Voci e storie, pomeriggio inserito nella serie di iniziative per la Giornata della Memoria organizzate tra il 24 gennaio ed il 5 gennaio nel comasco. Sono intervenuti, per una lettura teatrale a tema, Gabriele Penner ed Arianna Di Nuzzo del Teatro d’acqua dolce, mentre Elisabetta Lombi, Rosaria Marchesi, Valter Merazzi e Francesco Scomazzon hanno fornito un contributo storico sull’intreccio di vissuti e tragedie che la Shoah ha avviluppato anche nell’area di Como.

(altro…)

Video/ Anteprima/ Voci e storie

[Playlist di tutti gli interventi di Michela Borghi, ecoinformazioni]

Sabato 28 gennaio 2023 a Como nella Biblioteca Comunale “P. Borsellino” nel pomeriggio si è svolta l’iniziativa dell’Anpi (insieme a associazioni, sindacati, partiti) Voci e storie introdotta e cooridnata da Fabio Cani che si è aperta con la Lettura teatrale di Gabriele Penner e Arianna Di Nuzzo del Teatro d’acqua dolce. Sono seguiti con interventi di approfondimento sulle deportazioni nel territorio comasco: Elisabetta Lombi (la memoria della shoah nel territorio); Rosaria Marchesi (salvataggi e fughe di ebrei nel territorio comasco); Valter Merazzi (deportazioni, lavoro coatto e universo concentrazionario); Francesco Scomazzon (il confine come luogo della salvezza e della tragedia). Presto on line l’articolo e le foto di Pietro Caresana. Già disponibili i video di Michela Borghi, ecoinformazioni di tutti gli interventi.

(altro…)

4-5 febbraio/ Il futuro è Nato?

Il 4 e il 5 febbraio presso il castello dei Missionari Comboniani in via delle Missioni 12 a Venegono Superiore (Va) si svolgerà il convegno Il futuro è NATO?. L’iniziativa è promossa da Abbasso la guerra di Venegono, dal Centro sociale 28 maggio di Rovato, dall’associazione Vittime dell’uranio impoverito (Anvui) e da Donne e uomini contro la guerra di Brescia. Collaborano allorganizzazione molte realtà del mondo antimilitarista, pacifista e non violento.

(altro…)

Ciao Maria

Ciao, Maria Ambrosoli, donna tenace e appassionata. Ti voglio ricordare giovane, bella, dal sorriso dolce. Ti ho conosciuta alla fine degli anni ’70, appena arrivata a Como. Ho imparato molto da te, quando, all’inizio degli anni ’90 eravamo entrambe, come “esperte”, tu per il Psi, io per i Verdi arcobaleno, nella Commissione del Comune di Como, Istruzione, cultura, sport e tempo libero. E poi quando frequentavamo il Punto Einaudi. Un abbraccio forte a Claudio, a Federica Cattaneo e a tutte le persone che hai avuto care. [Celeste Grossi, ecoinformazioni]

ecoinformazioni on air/ Fontana come De Luca

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 16 gennaio di Metroregione di Radio Popolare. Ricordate il governatore della Campania Vincenzo De Luca che nella satira di Crozza si attribuisce il merito di qualsiasi cosa buona in Campania? Forse l’idea è venuta da lì e così gli inquilini della case popolari di Como, ma anche delle altre province lombarde, hanno ricevuto un lettera dell’Aler che a firma Attilio Fontana decanta quante meraviglie sono state fatte dalla Regione per aiutare chi è in difficoltà, confermando l’impegno a fare altrettanto nel 2023.

(altro…)

Arci/ Negoziato unica via

Il mondo è nelle mani di folli. Il bollettino degli scienziati atomici segnala che il Doomsday Clock, l’orologio che scandisce il tempo che l’umanità ha davanti a sé per evitare una catastrofe dovuta alle armi nucleari o ai cambiamenti climatici, è a soli 90 secondi dalla mezzanotte, ossia dalla catastrofe: siamo vicini all’Apocalisse.

Il mondo è nelle mani di folli. Dopo un anno di massacri e distruzioni, bombardamenti incessanti e devastazioni, assistiamo in questi giorni a scelte concrete che determinano un ulteriore passo verso l’escalation militare.

Il mondo è nelle mani di folli. Invece di fermare la guerra, chiedendo la cessazione immediata delle ostilità attraverso tutti i mezzi possibili della diplomazia, si inviano aiuti militari all’Ucraina con il rischio che Putin, sulla cui moderazione non possiamo contare, determini una guerra totale.

Siamo a rischio nucleare, dobbiamo averne coscienza: siamo in pericolo e dobbiamo mobilitarci per poter riaprire la strada per un processo di pacificazione stabile e duraturo.

L’invasione russa in Ucraina iniziò il 24 febbraio 2022. “Europe for peace” invita a promuovere mobilitazioni nelle città italiane ed europee a un anno dall’invasione dell’Ucraina per chiedere il cessate il fuoco, il dialogo e i negoziati di pace per costruire un’Europa sicura e pacifica per tutti. L’Arci aderisce, promuove e partecipa alla mobilitazione diffusa promossa da “Europe for peace”: nell’ambito di questa mobilitazione ci sarà anche a Roma una iniziativa internazionale sul ventennale del 15 febbraio 2003, la più grande manifestazione per la pace della storia umana.

Il negoziato è l’unica via per riuscire a ristabilire la legalità internazionale, la sovranità e i diritti del popolo ucraino. Vogliamo un mondo di pace, senza armi nucleari, che pratica democrazia e diritti e che fondi le sue relazioni internazionali sulla sicurezza comune e condivisa, sul disarmo, sulla risoluzione non-violenta dei conflitti. [Arci nazionale]

Propaganda sulla pelle degli inquilini

Anche a Como gli inquilini delle case popolari Aler hanno ricevuto in questi giorni una lettera dall’ente per elogiare l’azione del governo lombardo. Una lettera firmata dal presidente e candidato a riesserlo con una delle due liste della destra alle prossime lezioni. L’evidente scorrettezza è stata segnalata da Como e da molte altre province della Lombardia da Allenaza Verdi e Sinistra e sarà oggetto di un’interrogazione parlamentare di Tino Magni al Senato. Nel seguito il comunicato di Avs.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: