ecoinformazioni

ecoinformazioni 435/ Inverno

435Come promesso, ecco il primo numero del nostro trimestrale. Inverno, stampato su carta, sarà spedito ai soci che hanno scelto di sostenere l’associazione aderendo alla campagna Partecipa con una sottoscrizione di almeno 50 euro. La rivista è sfogliabile on line cliccando qui. Leggi nel seguito l’editoriale Aumentare il volume senza alzare la voce.

Abbiamo deciso di ancorarci alle stagioni, tutte e quattro, nonostante la scomparsa delle mezze. Con questo numero d’inverno avviamo la nuova serie trimestrale su carta di ecoinformazioni, integrata con il settimanale web, con gli speciali (“infra stagionali”) su carta e con gli altri strumenti della nostra impresa editoriale: blog, radio, video.

Siamo contenti di registrare una entusiasmante crescita della nostra comunità di lettori e redattori, e abbiamo ricevuto, durante la Campagna Partecipa, molti incoraggiamenti sinceri a proseguire in un’impresa che sembrava improbabile, nel panorama assai poco accogliente dell’informazione comasca. E lo faremo nel nostro solito modo: aumentando il volume senza alzare la voce.

In questa nostra prima edizione trimestrale parliamo del futuro della città di Como, della necessità di ridefinire il rapporto tra politica, amministrazione e diritti delle persone. Un’idea di città che può nascere solo da sensate esperienze – come quella in corso nel quartiere Como Borghi – centrate sulla partecipazione degli abitanti, la consapevolezza della storia dei luoghi, la capacità di progetto e azione.

Siamo fiduciosi, nonostante il dibattito politico locale si attardi, anche nella maggioranza di centrosinistra, su questioni contabili, senza affrontare come vorremmo i temi dei diritti, del lavoro, della salute che tanti ritengono non centrali o addirittura estranei all’arte di amministrare la polis.

Siamo fiduciosi, nonostante il contesto nazionale proponga sempre più spregiudicatamente l’idea compromissoria che il potere vada conquistato anche con i peggiori compagni di strada.

Siamo fiduciosi e guardiamo con interesse alla proposta di Tsipras che seppure viziata in Italia da un eccessivo protagonismo dei promotori e in parte basata sull’anacronistica manichea divisione tra “società civile” e partiti, potrebbe avviare un percorso di reale ricostruzione di quella sinistra oggi ancora marginale nel paese.

Siamo fiduciosi e riconfermiamo ai lettori il nostro impegno a essere disincantati e aperti al dibattito libero e alla critica anche di ciò che noi stessi contribuiamo a costruire. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

La rivista è sfogliabile on line cliccando qui

 

Cinegiornale/ Dal 3 marzo al Gloria

cinegiornaleAnticipiamo il Cinegiornale di ecoinformazioni a cura di Andrea Rosso in proiezione allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù. La nuova edizione è dedicata a: Un tribolato incontro fra un pipistrello e una donzella, realizzato con due Mostri Mostrissimi (creazioni di Giada Negri e Claudia Brisa) da Giuseppe Pagano & Anna Pagano, a Partecipa, la campagna per le adesioni al circolo Arci-ecoinformazioni a sostegno della libera informazione, ad una carrellata sulle notizie del nostro blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: