SLIDE

Gli amici dei naziskin

In questa foto, scattata durante la recente campagna elettorale per il Comune di Mantova (elezione vinta al primo turno – come si ricorderà – dal candidato della coalizione di centro-sinistra, Mattia Palazzi), c’è un pendolare della destra estrema: uno degli esponenti del Veneto Fronte Skinheads, protagonisti dell’irruzione all’assemblea di Como senza frontiere il 28 novembre 2017, accusati di «violenza privata aggravata in concorso».

(altro…)

A Natale io resto a casa. In Germania

Leggo a destra e a sinistra, anche politicamente parlando, commenti di indignazione per le restrizioni decise dal Governo italiano per il periodo Natalizio. Indignazione, perché anche gli oltre 5 milioni di italiani all’estero, al pari degli altri cittadini del mondo, dovranno rispettare le regole imposte dalla pandemia. E quindi, detto in parole povere, si deve restare a casa. Evidentemente quasi mille morti al giorno in Italia non ci fanno più paura. Non ci fanno più riflettere.

(altro…)

Video/ Luciana Carnevale dedica il Sole d’oro a don Roberto Malgesini

Se non funziona cliccare qui https://youtu.be/EaccKLcK3Y0 

Il Csv Insubria sabato 5 dicembre ha proclamato i volontari e volontarie delle province di Varese e Como insigniti del premio Sole d’Oro per il loro straordinario impegno per la solidarietà. Tra loro anche la nostra redattrice (e fondatrice di ecoinformazioni) Luciana Carnevale [nel video dal minuto 16,30] che ha voluto dedicare il premio relativo al suo impegno nell’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti alla memoria di don Roberto Malgesini. Per illustrare la decisione è intervenuto Antonio Lamarucciola presidente dell’Osservatorio (nel video dal tempo 1:29). [Purtroppo la visualizzazione diretta risulta incomprensibilmente disattivata e quindi per vedere il video è necessario cliccare su questo link https://youtu.be/EaccKLcK3Y0 ].

Presto on line l’articolo di Musa Drammeh con tutte le informazioni anche sulle altre benemerenze assegnate.

Vittorio Agnoletto/ “Senza respiro”

Il 3 dicembre Rifondazione comunista ha animato e coordinato con Pierluigi Tavecchio, segretario provinciale del partito a Como, la presentazione on line del libro Senza respiro scritto da Vittorio Agnoletto in collaborazione con Cora Ranci e Alice Finardi e i cui diritti d’autore saranno devoluti all’Ospedale Sacco di Milano, struttura pubblica che ha svolto un importante lavoro sul Covid-19.

(altro…)

Stagioni/ Cercasi Comune disperatamente

Trump sembrò averlo capito quando, alla fine dell’estate, dichiarò (con sussiego) che «al periodo caldo ne sarebbe seguito uno più freddo» che avrebbe spento gli incendi. Ma a Como la stupefacente (per la giunta) sequenzialità delle stagioni è un’emergenza imprevista che coglie impreparata l’amministrazione, incapace di fornire riparo a chi è costretto, dall’irresponsabile inadempienza delle destre al governo a Como, a dormire in strada (omettendo persino di partecipare alle operazioni per lo sgombero dell’ex scalo merci), ma anche di assicurare un minimo di capacità d’intervento anche per una semplice nevicata ampiamente prevista. Anche perché – diamo noi la notizia sconvolgente – sulla Terra nel nostro emisfero in questo periodo fa freddo. La lettera aperta al Comune di Gianluca Giovinazzo, avvocato e cittadino che non si rassegna a sopportare tanta inefficienza e i disastri ad essa connessi.

(altro…)

Greenwashing e globalizzazione

Può essere il futuro dell’uomo in quanto consumatore terrestre (sic) un peso insostenibile ed insieme inezia? Possono le azioni dell’umanità essere pesate sulla bilancia del pianeta ed essere valutate insieme macigno e piuma? A quanto pare sì.

(altro…)

Forza Lidia!

Si susseguono da ieri notizie terribili sulla salute di Lidia Menapace, ricoverata per covid. Anche la redazione di ecoinformazioni, come tutte/i coloro che seguendone l’esempio sono attive/i per un Nuovo mondo possibile, confida che la sua invincibile forza possa farle superare anche questa prova. Forza Lidia.

«Là dove si calpesta il pane si finisce per calpestare anche gli uomini»

Sono parole pronunciate dal poeta tedesco C. J. Heinrich Heine, il letterato vissuto nella prima metà dell’Ottocento, circa un secolo prima delle Bücherverbrennungen”, i roghi dei libri organizzati nel 1933, sempre in Germania, dai nazisti al potere.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: