Scuola

Culturattiva parte 2/ Pioggia e poca gente

La pioggia non ha certo aiutato, ma pochissime persone hanno partecipato al secondo presidio di Culturattiva, lanciato da Uds, Tuc e Amac per venerdì pomeriggio e inserito in una cornice di mobilitazione permanente che, una volta a settimana, occuperà piazza Verdi fino a giugno.
Tema della seconda giornata era la scuola.

(altro…)

14 maggio/ Educhiamoci con Culturattiva

Dopo un primo presidio incentrato sulla dimensione spaziale e sulla creatività il secondo venerdì di Culturattiva, il 14 maggio in piazza Verdi, mette al centro la scuola.
Per questa seconda manifestazione è Uds a prendere il pallino del discorso proponendo EduchiamoCi, un pomeriggio di approfondimenti da e per gli/le studenti.

(altro…)

Lora senza asilo

Le destre al governo a Como non sentono ragioni e si schierano con forza dalla parte dei privati contro gli abitanti della città. Approvata in Consiglio comunale la privatizzazione del nido di Lora. Civitas non ci sta: «Vergogna!».

(altro…)

Diretta/ Privatizzazione nido in commissione

Giovedì 15 aprile alle 18.00 si riunirà la commissione III con all’ordine del giorno la Gestione indiretta dell’Asilo Nido di Lora – (Definizione criteri generali e indirizzi per la sua attivazione e il suo controllo). In considerazione delle restrizioni dovute al covid la commissione di svolgerà a distanza con diretta you-tube, chiediamo alla cittadinanza, al personale interessato ed alle famiglie di partecipare collegandosi al link: https://youtu.be/A4VJTlVITmA dando un
segnale importante a questa amministrazione.

(altro…)

Mantegazza/ Togliersi le bende

Raffaele Mantegazza, pedagogista e docente alla Bicocca, il 17 aprile a Culturattiva in piazza Verdi a Como. Con una sciarpa rossa sugli occhi, senza poter vedere niente di ciò che mi stava intorno, ho iniziato il mio intervento davanti a studenti e insegnanti che avevano voglia di inventare una scuola nuova. Mi sono bendato non tanto per stigmatizzare un gesto inaccettabile (che può essere un errore, per quanto grave, e che può essere risolto chiedendo scusa, ma deve anche essere  ripreso da chi  governa la scuola) ma per mostrare come la scuola a volte non voglia vedere i ragazzi, le loro sofferenze, le loro speranze e i loro sogni.

(altro…)

Salviamo l’asilo di Lora

Cgil Cisl e Uil invitano a partecipare alla riunione di giovedì 15aprile alle18 quando si riunirà la commissione III con all’ordine del giorno la “Gestione indiretta dell’Asilo Nido di Lora – (Definizione criteri generali e indirizzi per la sua attivazione e il suo controllo)”. Le destre comasche continuano l’attacco ai dirtti delle persone insistendo con un progetto di privatizzazione che determinerebbe lo scadimento del servizi, aumento dei costi e licenziamenti. In considerazione delle restrizioni dovute al covid la commissione di svolgerà a distanza con diretta you- tube, chiediamo alla cittadinanza, al personale interessato ed alle famiglie di partecipare collegandosi al link: https://youtu.be/A4VJTlVITmA dando unsegnale importantea questa amministrazione.

(altro…)

Cantiere scuola per una scuola nuova

Unione degli studenti Como è scesa in piazza Volta nel pomeriggio di venerdì 9 aprile per lanciare la campagna Cantiere scuola. Il progetto, strutturato sul piano nazionale, regionale e locale ha l’obbiettivo di diffondere un dibattito critico sulla scuola che partendo dagli studenti e dalle studentesse disegni il modello di una scuola migliore.

(altro…)

9 aprile/ Presidio per ripensare la scuola

Continuano le mobilitazioni studentesche che da inizio anno, causa la confusionaria gestione delle scuole, animano il capoluogo comasco.
Unione degli studenti Como invita i/le studenti a venire a manifestare in piazza Volta alle 15 di venerdì 9 aprile, in occasione del lancio della campagna Cantiere scuola, un progetto sul lungo periodo per ripensare il sistema scolastico rendendolo più a misura di studenti e studentesse.

“Uds Como torna a chiedere una scuola diversa.

Il 9 aprile si terrà, in Piazza Volta, un presidio statico (nel pieno rispetto delle norme anti-covid) per lanciare la campagna Cantiere Scuola.

“Di fronte all’incapacità strutturale di mettere la scuola al centro del dibattito sociopolitico, anche Uds Como aderisce a #Cantierescuola. Oltre a un rientro sicuro in presenza, chiediamo di ripensare il sistema scolastico” afferma Margherita Balestrini.

Uds Como rilancia dunque la campagna che, a livello nazionale, si propone di ripensare il sistema educativo partendo dalla partecipazione studentesca.
L’obbiettivo dell’iniziativa è portare la popolazione studentesca a una riflessione critica sulle problematiche della scuola e sul sistema scolastico che vorrebbero. Il prodotto di questo discorso dovrebbe essere un manifesto per “la scuola che vorremmo” da portare di fronte ai consigli di istituto e alle istituzioni competenti affinché finalmente la scuola torni in cima all’agenda politica.

In particolare, questi sono i temi principali su cui fa perno #Cantierescuola:
-Non siamo macchine da apprendimento. Non ci servono il nozionismo e la mera valutazione, ma una formazione a misura d’individuo che ci permetta di svilupparci come esseri umani;
-Rivendichiamo il diritto a strutture scolastiche sicure e non fatiscenti, a un sistema PCTO meno aziendalizzato e a un accesso all’istruzione per tutti senza distinzione di estrazione sociale e reddito;
-In questo periodo più che mai, pretendiamo che la scuola ci tuteli sul piano psicologico, mettendo a disposizione strutture di supporto e alleggerendo la pressione eccessiva che troppo spesso esercita su di noi.

Il presidio del 9 è solo la prima iniziativa di un lungo percorso sulla trasformazione della scuola: non ve ne occupate voi? La ricostruiremo noi!” [Uds Como]

Obiezione digitale

Mi  domando, mi chiedo, mi dico. Ogni minuto, l’orario è là, in fondo sulla destra del pc, durante le lezioni della dad. Mi sento svuotato. Mi sento deprivato. Ininfluente. Per poter solamente accedere devo digitare tre password. Qualche volta sbaglio un trattino, un puntino, una lettera, un numero: devo ricominciare daccapo. Se fossi un cyborg, non sbaglierei neppure una volta. Se fossi un cyborg sarei sempre puntuale. Non dovrei nemmeno attivare il libro digitale. Sarei io il libro digitale. Se fossi un cyborg potrei somministrare verifiche e controllare in tempo reale. Sarei anche la videocamera e sarei lo stesso pc degli alunni.

(altro…)

26 marzo/ Priorità alla scuola

Si è formato anche a Como un Comitato di Priorità alla Scuola. «Sessantacinque le città italiane coinvolte nello sciopero sociale di venerdì 26 marzo. Non uno sciopero sindacale, ma uno sciopero globale della scuola . Docenti, genitor*, student*, lavorator* che gravitano intorno al composito universo della scuola, scenderanno in strada per affermare il proprio diritto di contare.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: