Donne

Giro di mostra/ Stregherie

[Introduzione]

Nella Villa Reale di Monza fino al 26 febbraio c’è la mostra Stregherie possibile grazie alla straordinaria e vastissima collezione di stampe di Guglielmo Invernizzi . Info. Perché serviva una mostra sulle streghe? La mostra rende giustizia al senso più pieno della parola “Strega”, dichiarando che in un mondo che apparentemente ha rinunciato a ogni senso del sacro e a molti dei suoi antichi legami con la natura, esiste ancora, oggi come un tempo, una società di donne che si dedica all’occulto e che usa la magia per risolvere i problemi del quotidiano.

(altro…)

Video/ Intrecciat3 e in lotta

Intrecciat3 e in cammino insieme, affemando diversità e sorellanza tra le diverse organizzazioni che hanno dato vita all’insieme delle manifestazioni contro la violenza maschile sulle donne. Nella piazza San Fedele, storico scenario da anni delle presenze silenziose delle Donne in nero per mettere la guerra fuori dalla storia, nella sera del 25 novembre quasi 200 persone hanno partecipato alla manifestazione nella quale a un’animazione tetrale di Non una di meno, di Uds e Como pride sono seguiti gli interventi delle diverse organizzazioni aderenti. Già on line i video di tutti gli interventi.

[Foto Alle Bonicalzi]
(altro…)

Video/ Giuliana Sgrena e Giovanna Marturano

[Celeste Grossi dialoga con Giuliana Sgrena, video Michela Borghi, ecoinformazioni]

Una serata importante quella del 24 novembre delle donne in lotta per l’eliminazione della violenza di genere. Le tante persone che hanno partecipato al Gloria alle iniziative di Intrecciat3 hanno visitato la mostra di Alle Bonicalzi Indicibile. Il coraggio di rompere il silenzio e partecipato alla presentazione di Donne ingannate nella quale il dialogo tra l’autrice Giuliana Sgrena e Celeste Grossi (Arci e Donne in nero) ha permesso di spaziare su diversi temi connessi ai diritti e alla libertà delle donne antidoto alla violenza maschile e alle guerre. A conclusione della serata dopo un ottimo cous cous vegetariano la proiezione dell’intervista a Giovanna Marturano presentata con il dialogo tra Maura Sala (Centro studi Schiavi di Hitler) e Sara Sostini (Arci) ha fornito un “assaggio” estremamente formativo e coinvolgente dell’interessantissima serie di interviste di Voci femminili nel buio della guerra nazifascista. Già on line i video di Michela Borghi, ecoinformazioni.

(altro…)

Ciao Hebe, trentamila volte madre

Domenica 20 novembre all’età di 93 anni è morta Hebe de Bonafini la presidente de las Madres de Plaza de Mayo. Nel 1977 hanno sequestrato e ancora risultano desaparecidos due suoi figli, Jorge di 27 anni e poi Raul di 24 e nel 1978 la nuora Maria Elena  Bugnone Cepeda moglie di Jorge.

(altro…)

24 novembre/ Giuliana Sgrena/ Donne ingannate

«Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere: un momento di denuncia, riflessione e rieducazione per arginare una mai doma brutalità di stampo patriarcale nei confronti delle donne. Arci Como aderisce al calendario condiviso di Intrecciat3 – donne in lotta per l’eliminazione della violenza di genere, condividendone il messaggio e declinandolo in una iniziativa pensata e voluta insieme a Donne in nero.
Giovedì 24 novembre, allo spazio Gloria del circolo Arci Xanadù, ci sarà alle 18,30 per la presentazione del libro Donne Ingannate Celeste Grossi dialogherà con l’autrice Giuliana Sgrena. Dopo un momento conviviale, alle 21,15 verrà proiettata l’intervista a Giovanna Marturano, antifascista e femminista storica romana, tratta dal documentario Voci femminili nel buio della guerra nazifascista, presentata da una delle autrici, Maura Sala del Centro studi Schiavi di Hitler.
Sarà ancora possibile vedere Indicibile – Il coraggio di rompere il silenzio, la mostra di fotografie e mixed media di Alle Bonicalzi, in una serie che nasce da una riflessione sul tema dell’integrità personale (e quindi dell’identità) e del silenzio o, meglio, della possibilità e libertà di infrangerlo.

(altro…)

Videonotizia/ Intrecciat3/ Una nuova panchina rossa antiviolenza

È stata inaugurata nell’atrio esterno dell’ospedale nuovo Sant’Anna di Como, la panchina rossa – simbolo di solidarietà e sensibilizzazione sulla violenza di genere – con numero antiviolenza, donata all’ospedale da Cgil, Cisl e Uil in occasione delle iniziative verso il 25 novembre.

(altro…)

Intrecciat3/ Educare con Anarkikka

Il 21 novembre è stata inaugurata, nell’atrio dell’istituto Paolo Carcano, la mostra delle vignette di Stefania Spanò (in arte Anarkikka) Non chiamatelo raptus: il tratto riconoscibile dell’artista, mescolato a pungente ironia, affronta il tema della violenza di genere con un linguaggio insieme accessibile e affilato, capace di colpire, far riflettere e educare.

(altro…)

Intervista/ Nel nome di Mahsa Amini

Una cittadina Iraniana, che ha scelto d’identificarsi col nome Mahsa Amini – intervistata da Beatriz Travieso Pérez – trasferita in Italia da più di dieci anni, racconta la sua esperienza e il suo vissuto attuale. L’intervista è stata condotta in inglese per facilitare lo scambio.

(altro…)

Dal 21 novembre/ Programma di Intrecciat3

Il calendario condiviso delle iniziative riunite di Intrecciat3 – donne in lotta per l’eliminazione della violenza di genere. Dal 21 al 26 novembre mostre, incontri, teatro, presentazioni e presidi in piazza, per creare momenti di denuncia, riflessione e rieducazione per arginare una mai doma brutalità di stampo patriarcale nei confronti delle donne.

(altro…)

18 novembre/ Donne r-esistenti

«In occasione della giornata contro la violenza di genere che ricorre il 25 novembre, venerdì 18 novembre alle 20,45 presso il salone al secondo piano del centro civico di Mozzate (Co) in via Santa Maria 9, si terrà l’incontro dal titolo Tra il dire e il fare: stereotipi, sessismo, violenza.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: