Lavoro

2 giugno/ Costituzione e lavoro

Dalle 15,30/ I differenti aspetti della tematica del lavoro sono ulteriormente sviluppati in una serie di contributi con Mbaye Diongue, Giuseppe Leoni, Pierluigi Tavecchio, che da differenti punti di vista approfondiscono i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici con uno sguardo rivolto all’attualità, ai problemi della sicurezza e della tutela del posto di lavoro, agli sforzi di applicazione e ai rischi di svuotamento dei principi costituzionali.

(altro…)

28 maggio/ 120 anni della Camera del Lavoro di Como

Venerdì 28 maggio la Cgil celebra i 120 anni della Camera del Lavoro di Como, costituita nel 1901 (a partire da un memoriale inviato al consiglio comunale) grazie all’iniziativa dell’avvocato socialista Angelo Noseda, già creatore nel 1892 della Lega socialista a Como e successivamente sindaco di Como e deputato. Fra i fondatori anche Aristide Bari, mazziniano e repubblicano, tipografo, tra i fondatori della Tipografia Cooperativa Comense e promotore del movimento cooperativo comense.

(altro…)

L’industria della sicurezza inadeguata

Fotografia di Giuseppe Leoni risalente a venti’anni fa e ritraente i possibili rischi di una fotocellula disabilitata

«Nella ricerca delle cause che determinano i gravissimi infortuni sulle macchine industriali come quello recente di Prato, è oramai chiaro che quella principale è l’inadeguatezza dei dispositivi di sicurezza.

(altro…)

Primo Maggio/ Alla Henkel per il lavoro

È un Primo Maggio diverso quello del 2021, diverso da quelli tradizionali, con il corteo o il concerto, anche a Como, e diverso anche da quello dell’anno scorso, senza nulla in piazza, e solo con iniziative on-line. Quest’anno, per quanto contingentato, il Primo Maggio in piazza è sceso, e si è ritrovato a Lomazzo, per difendere lavoratrici e lavoratori della Henkel, che devono fronteggiare la minacciata chiusura della fabbrica.

(altro…)

Il Primo maggio è alla Henkel

A Como, l’appuntamento per il primo maggio è fuori dai cancelli della Henkel di Lomazzo.
Sabato 1 maggio, dalle 10 alle 13.30, ci saranno le testimonianze di alcuni delegati delle aziende del territorio. Interverranno Salvatore Monteduro, segretario generale Uil del Lario, e Paolo Ronchi, segretario generale Femca Lombardia. Concluderà il neoeletto segretario generale della Cgil Lombardia Alessandro Pagano.
Previsto anche un intervento dell’Anpi.

(altro…)

Arci/ Viva il 1 maggio

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ARCIFOTO-MAGGIO-768x1024.jpg
Lidia Salvatoni, presidente Arci Fuori di Danza.

«Per la seconda volta ci troviamo a “festeggiare” il Primo maggio nella pandemia, ma quest’anno è ancora più complesso il “festeggiare” perché il tempo intercorso ha delineato e sta delineando un quadro sempre più drammatico.

(altro…)

Salviamo l’asilo di Lora

Cgil Cisl e Uil invitano a partecipare alla riunione di giovedì 15aprile alle18 quando si riunirà la commissione III con all’ordine del giorno la “Gestione indiretta dell’Asilo Nido di Lora – (Definizione criteri generali e indirizzi per la sua attivazione e il suo controllo)”. Le destre comasche continuano l’attacco ai dirtti delle persone insistendo con un progetto di privatizzazione che determinerebbe lo scadimento del servizi, aumento dei costi e licenziamenti. In considerazione delle restrizioni dovute al covid la commissione di svolgerà a distanza con diretta you- tube, chiediamo alla cittadinanza, al personale interessato ed alle famiglie di partecipare collegandosi al link: https://youtu.be/A4VJTlVITmA dando unsegnale importantea questa amministrazione.

(altro…)

8 aprile/ Sciopero di 8 ore e presidio

Henkel Lomazzo, tante istituzioni in aiuto ai dipendenti che rischiano il  posto: ora si tratta - CiaoComo

Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, Allca Cub proclamano nella giornata dell’8 aprile otto ore di sciopero e manifestano davanti allo stabilimento Henkel di Lomazzo, in viale Como 22.

(altro…)

Henkel/ Abbattere il muro di Düsseldorf

Ci sono muri già caduti e altri che vengono oggi eretti contro i diritti per rendere sempre più ricchi i pochi che lucrano sulla povertà di tanti. C’è qualcosa di molto sporco anche in un’azienda leader nella produzione di detersivi che si macchia della scelta irresponsabile di voler licenziare i lavoratori non per una drammatica crisi ma in un anno giudicato dai vertici aziendali positivo. Già, perché ci sono aziende che in piena pandemia hanno fatto ottimi affari e adesso invece di reinvestire quanto ottenuto dalla colletività ripagano con un calcio nel culo chi ha reso possibile la produzione di ricchezza. Tutti i sindacati non possono tollerarlo e chiamano a una lotta non solo sindacale ma di civiltà contro il Muro di Dussendorf la citta dove ha sede la Henkel.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: