Erba

31 gennaio/ La bocca ha divorato il fiume

310115colombre«Spettacolo teatrale sul Porrajmos, lo sterminio delle popolazioni Romanì, da parte dei Regimi Nazifascisti», scritto e interpretato da Matteo Curatella LeMat, attore e cantastorie, regia di Massimo Gambarutti, sabato 31 gennaio dalle 17.30 alla Libreria Colombre, in via Plinio 27 a Erba. Per informazioni tel. 031.610999, e-mail info@colombre.org.

25 gennaio/ Conoscere, elaborare, tradire. Cucina locale oggi

appunti in cucinaIncontro con Rossano Nistri, collaboratore slow food, autore di Como e Lecco in cucina. Ricette tradizionali del lago e della Brianza (Dominioni editore) e Giorgio Mauri, storico erbese, domenica 25 gennaio alle 17.30 alla Pasticceria Sartori in via Volta 8 a Erba, organizza la Libreria di via Volta per Appunti in cucina a Erba. Per informazioni tel. 031.3355128, Internet http://lalibreriadiviavolta.blogspot.com.

23 gennaio/ La grande guerra – cent’anni dopo

soldati-tedeschi-mitragliatrice-ww1La quotidianità del fronte: difficoltà e tragedia della vita in trincea incontro con Renato Salvalaggio, venerdì 23 gennaio alle 20.45 alla Libreria di via Volta, in via Volta 28 a Erba, per Gli appunti di storia. Per informazioni tel. 031.3355128, Internet http://lalibreriadiviavolta.blogspot.com.

A 100 anni dalla prima guerra mondiale

civico museo di erbaMostra al Museo civico di Erba a Villa Ceriani con «cimeli, reperti, documenti e fotografie d’epoca» a cura di Marco Rizzi fino al 25 gennaio, presso il Museo Civico di Erba, è aperta la mostra per ricordare i 100 anni della prima guerra mondiale. Aperta venerdì dalle 14 alle 18, domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Per informazioni tel. 031.615524.

23 e 28 gennaio/ Non più schiavi, ma fratelli. Liberiamo La Pace.

Non più schiavi ma fratelliVolti della schiavitù oggi, serata di testimonianze e musica con Emanuela Zuccalà, giornalista, Angelo Cupini, fondatore Comunità di via Gaggio e della Casa del Pozzo di Lecco, con la partecipazione dei I Sulutumana, venerdì 23 gennaio alle 21 al Cinema teatro Eccelsior di Erba. Rwanda Dio è qui, spettacolo teatrale di Marco Cortesi e Mara Moschini, mercoledì 28 gennaio alle 21 all’oratorio S. Giovanni Bosco a Ponte Lambro. Organizzano Trapeiros di Emmaus, Acli, Coordinamento comasco per la Pace, Ovci, Shongoti, Decanato di Erba.

13 dicembre/ Terra di confine

terra di confine d'altrocantoConcerto dei D’AltroCanto, di presentazione del nuovo cd Terra di confine. Tra musica popolare e canzoni d’autore, sabato 13 dicembre dalle 17.30 alla Libreria Colombre, in via Plinio 27 a Erba.

 

«Questo cd è il risultato di un’incursione che il gruppo di musica popolare D’AltroCanto ha intrapreso da qualche anno nell’universo pressoché infinito della canzone d’autore – precisa la presentazione –. Come si può immaginare dal titolo, il lavoro è il frutto di una lunga e a volte tormentata riscoperta di canti che si caratterizzano per una forte ispirazione popolare, sia nell’impianto musicale sia soprattutto nei testi, intrisi di immagini simboliche riprese da narrazioni popolari così cariche di miti da potersi ritenere inscritte nell’inconscio collettivo. Le registrazioni vedono anche la presenza di amici musicisti ospiti importanti quali Maurizio Aliffi, Francesco D’Auria, Giovanni “Gianda” Bedetti (che ha curato interamente registrazioni e mixaggio dei brani) e, nel brano che chiude il cd, i cori Macramè e La Scatola di Cachi dell’Itc “Caio Plinio” e del Liceo Scientifico “P. Giovio” di Como, diretti dal maestro Marco Belcastro». [md, ecoinformazioni]

6 dicembre/ Sentimè

sentimèSpettacolo, della compagnia comasca Anfiteatro, sulla relazione genitore-figlio di Pino Di Bello, con Stefano Bresciani, regia Davide Marranchelli, sabato 6 dicembre 
alle 21 nella Sala teatro di Noivoiloro Erba, in via Del Lavoro 7 a Erba, per la V stagione de Il giardino delle ore, con la Biblioteca del villaggio e la Scuola dei genitori. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Per informazioni e-mail info@ilgiardinodelleore.com.

Nel Comasco oltre 400 donne maltrattate all’anno

20141124_120335I dati sono stati elaborati dalla Rete interprovinciale sulla violenza e maltrattamenti nei confronti delle donne e sono «relativi solo alle schede di monitoraggio compilate sui casi presi in carico». I risultati, presentati dall’amministrazione provinciale in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre), parlano di un fenomeno purtroppo imponente: dal 2009 al primo semestre del 2014 sono 2351 i casi di maltrattamento. Leggi i dati Nello specifico: il 32, 03% delle donne sono straniere contro il 65,84 d’ italiane. Il 52, 66% è composto da femmine con una professione, il 47, 34 invece è priva di reddito (e, di conseguenza, ha più difficoltà a rendersi indipendenti). I maltrattamenti più diffusi sono quelli fisici (42, 91%) e psicologici (34, 61%); avvengono per il 90% da persone conosciute e in contesti protetti (di questi, il 54, 8% da parte del compagno/ coniuge, quindi in famiglia). I figli spesso sono costretti ad assistere agli episodi di violenza: in questi cinque anni sono 2040 quelli minorenni, 813 i maggiorenni. Della rete fanno parte diverse realtà: Provincia di Como – assessorato Pari Opportunità, prefettura, questura, Carabinieri del comando provinciale di Como, uffici di Piano di Cantù, Como, Dongo, Erba, Lomazzo, Mariano Comense, Menaggio e Olgiate Comasco, azienda ospedaliera S. Anna di Como, ospedali Moriggia Pelascini di Gravedona, Fatebenefratelli di Erba, Valduce di Como, Ufficio Scolastico Provinciale, Asl, Telefono Donna, Caritas di Como, Erba e Cantù. I principali punti d’accesso ai servizi sono il numero verde: 800.166.656 a cui rispondono il centro antiviolenza di Como e le antenne territoriali di Mariano Comense, Lomazzo, Porlezza e Menaggio; il pronto soccorso ospedaliero, le caserme dei carabinieri e la questura. Da lì, è possibile essere “smistate” all’ interno di percorsi di protezione. A disposizione della donna, ci sono il supporto psicologico e transculturale, l’orientamento legale e attività d’assistenza extragiudiziale. Le azioni di service alla rete provinciale comprendono la formazione per le forze dell’ordine, la costruzione di procedure condivise con i servizi tutela minori del territorio, lo sviluppo di linee-guida per la presa in carico del nucleo familiare straniero, una campagna informativa e la verifica sull’ attuazione del protocollo interistituzionale, in scadenza nel maggio 2015, sia a livello di tavolo provinciale e distrettuale. Esiste un servizio di pronto intervento (una sperimentazione: consente di trovare una collocazione immediata) e accoglienza per un totale di 10 posti. Sono 73 le persone ospitate: 46 donne e 23 bambini. Sempre nell’ambito del contrasto alla violenza, il progetto Una rete per dire basta, di cui ente capofila è il comune di Mariano, nasce nel 2011 e si prefigge il compito di potenziare gli aiuti per le femmine in difficolta, in particolare “le antenne” (gli sportelli d’aiuto) sul territorio. Oltre a 40 mila euro messi a disposizione dalla Provincia, ha ricevuto un contributo di 75mila euro dalla Regione e – ci si augura, – ad aprile 2015 dovrebbe essere rinnovata la convenzione. La Provincia, tramite la consigliera di parità Paola De Dominicis, invita a segnalare le molestie subite sul posto di lavoro all’indirizzo mail: consiglierapari@provincia.como.it Martedì 25 Novembre diventerà attivo il numero di telefono del servizio provinciale per uomini che hanno agito o agiscono comportamenti violenti e controllanti nelle relazioni d’intimità. “Spazio per Uomini che vogliono cambiare” accoglie un bisogno territoriale emerso e raccolto grazie al lavoro della rete attivata dal “Protocollo di intesa provinciale per la promozione di strategie condivise e azioni integrate, finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza contro le donne. Il numero da contattare è: +39 3441423510. [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

22 novembre/ La rivincita della mamma imperfetta

rivincita mamma imperfettaPresentazione del volume (Piemme Editore) di Annalisa Strada, che dialogherà con Paoletta, conduttrice radiofonica di Radio Italia Solo Musica Italiana, sabato 22 novembre alla 17.30 ala Libreria Colombre, in va Plinio 27 a Erba. Per informazioni Internet Libreria Colombre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: