Giorno: 3 Ottobre 2009

Più di quattrocento a Porta Torre a Como per la libertà di stampa

STAMPA MAN 3Centinaia di persone hanno partecipato dalle 15,30 alla manifestazione La stampa serve, non serva, indetta in contemporanea con quella di Roma per difendere la libertà di stampa sabato 3 ottobre a Porta Torre a Como. Centinaia di cappelli fatti con fogli di giornale hanno simbolicamente dimostrato l’attenzione dei comaschi ad uno dei pilastri della nostra democrazia.
Quattrocento firme per l’appello sulla libertà di stampa in più raccolte solo nel pomeriggio di oggi.

Più di quattrocento persone presenti, un successo molto al di là di qualsiasi previsione danno la misura della sensibilità delle cittadine e dei cittadini comaschi che hanno sottoscritto l’appello del Comitato promotore, nato dall’indignazione di Bruno Saladino, Alessandro Tarpini, Marcello Molteni per gli inverecondi attacchi in corso alla libera espressione e ormai forte anche dell’adesione di venticinque organizzazioni (associazioni, sindacati, movimenti, partiti).
In una via Cesare Cantù animata dalla presenza del popolo dell’art. 21 della Costituzione italiana il banchetto allestito dagli organizzatori ha dovuto subire la pressione di centinaia di persone che volevano mettere anche la propria firma sotto l’appello. Circa 400 le firme raccolte solo nelle tre ore della presenza in piazza che si vanno ad aggiungere a quelle già arrivate prima della manifestazione. Esiste quindi anche nel nostro territorio la volontà e la capacità di mobilitarsi su temi di grande valore ideale e civile, lontani da modesti interessi personalistici. E sull’universalità dei valori in gioco si sono espressi tutti gli interventi svolti in piazza che hanno ribadito l’estrema gravità della situazione italiana caratterizzata dall’anomalia della concentrazione di buona parte dell’informazione sotto il controllo di un’unica persona e la necessità di difendere e sostenere la stampa che se non è libera non è stampa. Come nello slogan della manifestazione: La stampa serve, non serva.

Domenica 4 ottobre alle 17 manifestazione contro il muro

murosoloDomenica 4 ottobre dalle 17 i comaschi nuovamente in piazza ai Giardini a lago contro il muro.

La manifestazione è organizzata e promossa da Arci Como, la Città Possibile, i Verdi di Como, il Comitato Autorganizzato Pandora, l’Associazione per la Sinistra di Como, l’On. Chiara Braga, la Federazione Provinciale del Partito Democratico, i circoli PD della città di Como, Rifondazione Comunista Federazione di Como, il Partito dei Comunisti Italiani Federazione di Como, Paco, il gruppo consiliare del PD, il gruppo consiliare della Lista per Como, i consiglieri comunali Alessandro Rapinese, Vincenzo Sapere e Donato Supino.
I promotori della manifestazione hanno deciso di non portare le bandiere dei propri partiti per sottolineare la portata trasversale della protesta. A essere invitati in piazza non sono solo coloro che aderiscono ai singoli partiti e associazioni, ma tutti i cittadini che con la costruzione del muro ritengono sia stato fatto un danno alla città di Como, di cui chi amministra dovrebbe assumersi la responsabilità. I partiti e le associazioni promotori hanno sottoscritto un comunicato in cui vengono spiegate le motivazioni per cui, a una settimana dalla prima manifestazione contro il muro, hanno deciso nuovamente di scendere in piazza, a fianco dei cittadini.
Il testo del Comunicato:
«L’annuncio del proposito di abbattere il muro, sorto davanti al Lungo Lario Trento, non cancella le responsabilità di una amministrazione che ha costruito, per sua stessa ammissione, un “ecomostro”. Prima fu chiesto di aspettare la fine dei lavori per giudicare, successivamente fu promesso che il muro sarebbe stato abbassato di un’altezza variabile dal mezzo metro al metro e mezzo, a seconda di chi veniva interpellato. Infine lunedì mattina il sindaco in una dichiarazione di poche righe ha proclamato che il muro sarà abbattuto, affermando che i costi della demolizione e del nuovo progetto verranno sostenuti insieme  a Regione Lombardia, mentre l’assessore alla partita rimetteva le deleghe ma non il mandato, rimanendo in Giunta. I media nazionali insieme a quelli locali si sono interessati alla questione: per una settimana la città di Como è stata sotto i riflettori in quanto città del muro che nasconde il lago. Se vengono giudicati rilevanti i danni economici e di immagine causati alla città, deve essere considerato ancora più grave il danno ambientale, vista anche la manifesta inutilità dell’opera. Ancora una volta l’amministrazione non è stata capace di assumersi le responsabilità delle proprie azioni. A queste responsabilità intendiamo richiamare gli amministratori attuali, chiedendone le dimissioni, ed anche gli amministratori che in passato hanno deciso quest’opera: non si tratta solo di responsabilità politiche e morali, ma anche di scandaloso sperpero di denaro pubblico per un’opera sulla quale fin dall’inizio forte e qualificata era stata l’opposizione di molte forze politiche, di tecnici, di semplici cittadini: tutto ciò esige un risarcimento. Il sindaco ha asserito di ascoltare i cittadini, sconfessato i propri assessori senza prendere decisioni definitive ed è passato al secondo rimpasto di giunta in un anno. La città intanto langue: dal colosso vuoto dell’ex Trevitex, al cassetto dove è tenuta chiusa l’ultima lettera dell’impresa che si è aggiudicata l’appalto sul terreno, ancora da bonificare, dove per oltre venti anni è sorto lo scheletro della tintostamperia Ticosa. Per questo insieme di motivi invitiamo tutti i cittadini a partecipare a una nuova manifestazione che si terrà domenica 4 ottobre, a partire dalle 17.00. presso i Giardini a lago (di fronte al cantiere)». Per ulteriori informazioni: 031260311.

Libera stampa crescono ancora le adesioni

servenonservaLa stampa serve, non serva. Sabato 3 ottobre alle 15,30. Crescono continuamente le adesioni. L’elenco aggiornato alle 13 del 3 ottobre.

Alla manifestazione indetta a Como sabato 3 ottobre alle15,30 a Porta Torre hanno già aderito:

Sonia Manighetti, Marina Consonno, Matteo Cavalleri, Serena Scionti, Enzo Arrighi, Lorenza Aguadra, Giuditta Paganoni, Fiorella Salviato, Marco Mazzoleni, Edoardo Mantegazza, Maurizio Dellorto, Chiara Taiana, Angela Sandini, Irma Moli, Martina Miscioscia, Sabrina, Minosi, Ambrogio Crippa, Stefano Villa, Dario Fumagalli, Piergiorgio Pozzi, Pierangelo Torriconi, Antonella Mazzino, PAsovalina Brandi, Luigia Maino, Serena Piumatti, Fabio Piumatti, Mauro Beshi, Francesca Messina, Cesare Figini, Daniela Volonté, Paola De Filippis, Sergio Crippa, Paola Maule, Isa Grossetti, Claudia Basilico, Mauro Volonté, Carla Scaccia, Federica Viganò, Donata Favaro, Lucia Boriani, Fabrizio Zecchini, Pierluigi Dellanoce, Pierina Cannizzaro, Rita Longoni, Emilio Frassi, Tiziana Isella, Alessandro Tornadù, Andrea Della Monica, Francesco Peretta, Fausta Bicchierai, Paola Padovese, Elena Casalini, Chiara Giaccardi, Mauro Rottoli, Jacopo Spinelli, Iaia Piumati, Simona Compostella, Eliana Scaramuzza, Natalia, Bratoni, Luca Pavanetto, Estyer castelnuovo, Giovanni Foglia Manzillo, Claudio Bruschi, Daniela Livio, Elena Zulli, Irene Molteni, Silvia Bonanomi, Emanuela Colombo, Giuseppe Rigamonti, Paolo Dell’olio, Elisa Zoppei, Arianna Dell’Olio, Carlo Pedraglio, Vanda Uguadro, Erminio Lissi, Patrizia Lissi, Mauro Minotti, Erika Brenna, Roberta Cereda, Lorenzo Zampetti, Angelo Nessi, Luigi Nessi, Marco Corrieri, Rossana Batò, Giovanna De Filippi, Marco Righi, Mariangela Lupieri, Marino Lupieri, Federico Campagna, Veronica Viganò, Paola Bernard, Antonello Gaignobne, Lucia Villani, Giovanna Fumagalli, Mariarosa Marinaccio, Isabella Riva, Fabio Magatti, Marina Bianco, Luca Ballabio, Giuseppe Romeo, Cinzia Romeo, Silvia Altieri, Davide mella, Antonella Stival, Luigi celio, Giuseppa fragolino, Franco camporini, Ciro Capasso, Luisa Seveso, Francesco Iaquinta, Eugenio Girola, Elena Buongiorno, Daniele Lusardi, Rossanna Radice, Giulia Mandagno, Vincenzo Mastrolilli, Mariarosa Rampolli, Massaer Thiam, Mauro Oricchio, Monica Mordente, Gregorio Marrazzo, Emanuela Mattiroli, Paola Giovannoni, Chiara Iannone, Pamela Brunetti, Paolo Conte, Claudia Previti, Marinella Corti, Franco Freri, Giuseppe Cortina, Daniela Dozio, Gianni merazzi, Maura Sala, Valter Merazzi, Silvia Fontana, Aurelio Brentegani, Gisemam razioli, Vito Borrello, Rossana Chiappa, Anna Pimenta, Adriano Bor, Lucia carretti, Giuseppe Borelli, MAristella Camparin, Mairiangela Serra, Rosario Caspani, Fiorella Mauri, Fabrizio Molteni, Sara Mantovani, Laura Prayer, Deniscs Zatibri, Antonella Beretta, Matteo Cavalleri, Gabiele Spagniuolo, Uberto Bozzoli, Alessandra Frigerio, Pischedda Rosalia, Hristos Banis, Stefano Martinelli, Gianbattista Pozzi, Graziella Cotta, Andrea Rivera, Stefano Caronni, Maura Gerosa, Irma Botta, Raffaella Rigamonti, Valentina Rilletti. Antonietta Agola, Francesco Alagna, Franca Anzani, Livia Auguadro, Licia Badesi, Antonia Barone, Pier Carlo Battè, Rosalba Benzoni, Mario Berardino, Pietro Berra, Federico Bianchi, Mirko Boerchi, Edi Borgianni, Emilio Botta, Chiara Braga, Marco Brenna, Alessandro Briccola, Nicola Brunetti, Giulia Bruno Parini, Domenico Caccavari, Guido Capizzi, Rosario Carlig, Lucia Cassina, Luigi Cavadini, Claudio Cavattoni, Tonino Chiodo, Erminia Colombo, Maria Luisa Cribioli, Elena Daddi, Filippo Di Gregorio, Francesca Di Mari, Ida Faggiano, Franco Fragolino, Sandra Franchi, Lidia Franzoso, Paolo Furgoni, Gianfranco Garganigo, Eliana Gatti, Maria Grazia Gispi, Celeste Grossi, Marcello Iantorno, Gianni Imperiali, Guglielmo Invernizzi, Giuseppe Leoni, Danilo Lillia, Giorgio Livio, Mario Lucini, Emiliana Maga, Michele Marciano, Ornella Marelli, Claudio Merlo, Maurizio Michelini, Luca Michelini, Marcello Molteni, Maria Antonietta Monti, Nicoletta Moro, Gilberto Orsenigo, Paolo Panizzolo, Nicoletta Pirotta, Ermanno Pizzotti, Gianfranco Procopio, Emilio Ragazzo, Giorgio Riccardi, Aniello Rinaldi, Stefano Rognoni, Mariagrazia Roncoroni, Antonio Rossetto, Gianpaolo Rosso, Ida Sala, Bruno Saladino, Corrada Salemi, Antonio Silva, Rossella Siporso, Idapaola Sozzani, Giancarlo Stasi, Donato Supino, Alessandro Tarpini, Maddalena Terpin, Renato Tettamanti, Grazia Villa.

Acli, Aged, Anpi, Arci, Associazione per la sinistra, Auser, Cgil, Comitato Pandora, Comitato per la difesa della Costituzione, Comunisti italiani, Comunità cristiane di base Nord-Milano, Donne in nero, ecoinformazioni, école, Emergency, Fondazione Avvenire, Geniodonna (mensile de Il senato delle donne), Giovani comunisti, Giovani democratici, Movimento per la decrescita felice, Paco, Pd, Prc, Rosa bianca, Verdi
Per aderire a titolo personale o in rappresentanza di un’organizzazione http://www.ecoinformazioni.it, ecoinformazioni@tin.it
Info: 338.6004019

Comitato promotore mobilitazione in difesa della libertà di stampa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: