giustizia

L’Altra Cernobbio/ Per un’economia giusta: più tutela del lavoro e diritti sociali

Primo blocco tematico per L’Altra Cernobbio dal titolo Un’economia per la giustizia e il lavoro. Focus su lavoro, politiche industriali e modello di sviluppo per un’economia diversa. Umberto Colombo (Cgil) e Giulio Marcon (Sbilanciamoci) hanno moderato gli interventi dei professori Roberto Artoni e Roberto Romano di teoria economica. Poi Alessandro Pagano, Salvatore Medici, Michele De Palma e Josè Trasmonte della Cigl hanno portato la realtà quotidiana e nelle fase finale spazio per l’intervento del ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili del governo Draghi, che ha portato la propria esperienza di gestione politica.

(altro…)

Firenze: una manifestazione di vita, gioia e rabbia

Insorgiamo! Per questo, per altro, per tutto. La manifestazione indetta dal Collettivo di fabbrica Gkn il 26 marzo ha portato un fiume di migliaia e migliaia di persone per le strade di Firenze, tra i vicoli, le strade e le piazze, facendo per un giorno concorrenza all’Arno. Un fiume di numerose realtà, ognuna con la propria unicità ma unite verso obiettivi comuni: per il clima, il lavoro, i diritti, la pace e una società più giusta.

(altro…)

A La loco con De Lotto per Peltier

Leonard Peltier ha 77 anni, è in lotta per difendere i diritti calpestati dei nativi d’America. Il 6 febbraio  1976 viene arrestato per aver ucciso due agenti dell’Fbi. Nessuna prova a suo carico.  Si dichiara innocente. È in carcere da 46 anni.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Condannati fascismo e razzismo

Ascolta il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 7,15 del 3 febbraio di Metroregione di Radio popolare. Il disappunto per l’assenza politicamente gravissima del Comune di Como e la soddisfazione di Como senza frontiere e delle organizzazioni che hanno chiesto di essere parte civile nel processo (Anpi, Arci, Cgil, Luminanda, Rifondazione comunista e Sinistra italiana) per le condanne ai 13 esponenti del Veneto fronte skinheads condannati per violenza privata aggravata a Como. Le pene comminate in primo grado ai diversi imputati variano da un anno e 8 mesi a un anno e 9 mesi. Il giudice non ha disposto risarcimenti alle parti lese che potranno essere richiesti in altri procedimenti. Csf ha già indicato che nel caso fossero riconosciuti saranno devoluti a sostenere l’azione l’accoglienza della Parrocchia di don Giusto della Valle.

Video/ La comandante vittoriosa contro la barbarie

L’archiviazione dell’inchiesta su Carola Rackete è davvero una buona notizia. La comandante della Sea Watch3 – come scritto nel provvedimento di archiviazione dalla gip del Tribunale di Agrigento – fece il suo dovere salvando migranti in difficoltà e non commise alcun reato entrando in porto a Lampedusa. Un’archiviazione che smonta la teoria dei porti chiusi nel salvataggio dei naufraghi.

(altro…)

30 novembre/ Sulla giustizia riparativa

Martedì 30 novembre 2021, alle ore 21, presso la Sala Consiliare del Comune di Lurago d’Erba, la Biblioteca Comunale, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, organizza una conferenza dedicata alla giustizia riparativa a cura di Claudio Fontana in occasione della campagna “Città per la vita” promossa dalla Comunità di Sant’Egidio per l’abolizione della pena di morte.

(altro…)

Braga/ A fianco di Csf

La parlamentare del pd Chiara Braga che già svolse un importante ruolo perché fosse unitaria la manifestazione nazionale del 9 dicembre 2017, indetta all’indomani dell’irruzione fascista, si dichiara a fianco di associazioni, partiti, cittadine e cittadine a sostegno di Como senza frontiere che ha animato il 9 novembre una presenza democratica in occasione dell’udienza al processo ai responsabili.

(altro…)

Roberto Malgesini/ Nessuno tocchi Caino

Io vedo don Roberto Malgesini mentre si sta preparando: il suo sorriso dolce, il Tao al collo, il suo passo deciso, i suoi soliti vestiti. Lo vedo suonare il campanello del carcere, chiedere di poter andare a trovare quello che tutti voi chiamate assassino e che lui chiamava fratello. Lo vedo seduto accanto a lui, con la testa china, mentre gli offre un fazzoletto per asciugare le sue lacrime. Voi, che oggi dite “giustizia è fatta, don Roberto ha avuto giustizia” non avete conosciuto il suo sguardo non giudicante.

(altro…)

Video/ Processo Vfsh/ La giudice lascia/ Rinviato

Terzo rinvio per il processo per la violenza provata fascista del Veneto fronte skin heads a una riunione di Como senza frontiere nel 2017. Con stupore e grande preoccupazione i manifestanti riuniti nel presidio democratico avanti a Tribunale il 18 ottobre mattina hanno accolto la notizia di un nuovo rinvio, questa volta per la sostituzione della giudice con un giudice, che rimanda tutto al 9 novembre.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: