Muro Frangi

Campus in campo

campus san martinoSi riaccendono le speranze per il Campus universitario di San Martino.  Mauro Frangi, presidente di Univercomo e tra i più convinti sostenitori per progetto,  a margine della riunione per la definizione della bozza di accordo di programma del 29 gennaio alla Regione Lombardia, ha reso pubblico il commento che riportiamo nel seguito del post.

«È stato condiviso tra tutti i partecipanti all’incontro un testo che precisa compiutamente gli impegni di ogni soggetto istituzionale.

Regione Lombardia trasmetterà il testo che definisce i contenuti dell’Accordo di Programma e comunicherà i tempi e i modi dei passaggi successivi per consentire, in un tempo molto ristretto, a ciascun Ente – nei rispettivi organi deliberativi – di provvedere a deliberare la sottoscrizione dell’Accordo di Programma.

Nello specifico le intese raggiunte riguardano:

– le modalità con cui l’Azienda Ospedaliera metterà a  disposizione gli immobili interessati dal  I lotto del Campus;

– i criteri di determinazione del canone di concessione dovuto da Univercomo;

– gli impegni economici assunti da Univercomo, dal Politecnico e dalla Camera di Commercio di Como per finanziare il I lotto dell’intervento;

– il piano finanziario predisposto da Univercomo;

– il cronoprogramma per l’effettuazione dell’intervento. Giudico estremamente positivo che, grazie alla fattiva collaborazione di tutti i soggetti interessati si sia finalmente definito un quadro certo e condiviso di impegni che consentirà a ciascuno di assumere le decisioni di propria competenza. Ovviamente, l’intero dossier sarà trasmesso a Fondazione Cariplo cui compete la valutazione del progetto e la decisione sulle Erogazioni Emblematiche, che, come è noto, costituiscono l’elemento finanziario  determinante ed indispensabile per procedere da subito con il I Lotto. L’accordo definito contiene anche il processo e i passaggi salienti attraverso cui arrivare, entro due anni dalla sottoscrizione dell’AdP, alla definizione dell’intero recupero funzionale dell’area dell’ex san Martino».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: