ecoinformazioni

ecoinformazioni on air/ + positivi – dormitorio

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 14 giugno di Metroregione di Radio Popolare. Positivi al covid sette senzadimora ospitati nel dormitorio Ozanam di Como. Non presentano sintomi gravi e sono stati trasferiti nella sede di via Cadorna dell’Asl che si era ipotizzato fosse destinata a diventare il secondo indispensabile dormitorio. Volontari, associazioni per i diritti umani denunciano da sempre e con maggiore forza durante il periodo della pandemia che la vergogna dei senzadimora costretti a non avere un rifugio stabile e a condizioni sanitarie insostenibili sia oltre che un’intollerabile insulto alla dignità di esseri umani anche un problema sanitario per loro e per tutti.

Nonostante gli infiniti appelli e persino un voto bipartisan in Consiglio comunale il sindaco Landriscina, il cui legame con la lega è indissolubile , non ha voluto affrontare il problema e ora, la lista Civitas ne chiede le dimissioni perché ha determinato che accadesse ciò che mai sarebbe dovuto avvenire. Il contagio si sviluppa infatti tra i cittadini più fragili per l’incapacità  e per le scelte politiche antiumane che costringono centinaia di persone a vivere in strada e sono la bandiera dell’amministrazione comunale comasca. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

ecoinformazioni on air/ Il Comune affossa Luminanda

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 10 giugno alle 19,45 di Metroregione di Radio Popolare. Mentre a Como si attende ancora il bando per le attività culturali estive e si teme arriverà a agosto il Comune affossa una delle esperienze più significative di aggregazione culturale e giovanile della città. E’ l’associazione Luminanda, diventata famosa ben al di là della Lombardia perché fu proprio nella sua sede che i fascisti fecero irruzione nel 2017 per attaccare Como senza frontiere.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ senza rifugio

[Foto Como accoglie]

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 9 giugno alle 19,45 di Metroregione di Radio Popolare. Non è bastata la manifestazione spontanea dei senza dimora il 5 giugno e neppure quella contro il razzismo di sabato 6 dell’Uds e della rete Como senza frontiere a indurre la giunta di destra di Como a cambiare rotta a concedere finalmente, a chi è costretto a dormire in strada, uno degli spazi comunali disponibili. Una speranza si è era aperta con le sorprendenti dichiarazioni dell’assessora ai servizi sociali Negretti che aveva detto che almeno il rifugio Caritas avrebbe potuto continuare fino al 30 giugno.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Senza spesa

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione dell 19,45 del 3 giugno di Metroregione di Radio Popolare. Lega contro Lega. Se il leghista lombardo Fontana è fiducioso sulla fine dell’epidemia il presidente del Consiglio di Stato del Ticino, Norman Gobbi, della Lega dei ticinesi, partito gemello della lega per sovranismo e antieuropeismo e anche per la xenofobia, ma rivolta contro gli italiani, giudica scellerata l’iniziativa italiana di aprire la frontiera e impone misure per evitare che la pandemia ancora virulenta in Lombardia possa diffondersi in Ticino dove da giorni si segnalano 0 morti e 0 nuovi positivi.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Senza dimora senza tutto

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 15 maggio di Metroregione e nel Radiogiornale delle 8,30 del 16 maggio di Radio Popolare. Mentre cresce l’impegno del Comune di Como perché tutto riapra e per dare sostegno ai commercianti, chiude l’accoglienza. Vittime al solito i senza dimora. Circa 300 persone ora ospitati in parte dall’emergenza freddo e dall’emergenza covid.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Il Ticino apre

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 dell’8 maggio di Metroregione di Radio Popolare. Il Consiglio federale ha deciso. Da lunedì 11 maggio in Ticino riapre praticamente tutto negozi, ristoranti, mercati, musei e biblioteche puntando sul distanziamento fisico per limitare il contagio in tutte le attività. Solo le manifestazioni con più di 1000 persone restano vietate fino alla fine di agosto.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Seconda fase rischiosa

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 7 maggio alle 7,45 di Metroregione di Radio Popolare. Preoccupa la riorganizzazione della sanità per la fase 2 a Como. Negli ospedali sono ricoverate 235 persone con covid e negli ultimi giorni sono sempre stati una trentina i nuovi positivi accertati.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Valichi e diritti minori

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 30 aprile di Metroregione di radio Popolare. Si è aggravato,  con l’incremento delle attività permesse oltre il confine,  il problema della via crucis che viene imposta ai frontalieri per entrare in Svizzera con code chilometriche data la chiusura dei valichi minori e i controlli. Arrivati in Svizzera i lavoratori provenienti dall’Italia trovano livelli di sicurezza ancora minori di quelli italiani e non c’è neppure un accordo tra imprenditori e sindacati per assicurare condizioni di lavoro adeguate alla fase dell’epidemia che in Ticino è tutt’altro che finita.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Ticino e Lombardia irresponsabili

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 24 aprile di Metroregione di Radio popolare. Il Ticino anticipa la fase 2 aumentando dal 27 aprile le persone al lavoro nelle aziende e permettendo la riattivazione di centri di bricolage e giardinaggio, saloni di parrucchieri, fisioterapisti, veterinari, dentisti e studi di tatuaggi. Si ripropone quindi il pericolo che le cautele adottate in un paese possano essere vanificate dai rischi che corrono decine di migliai di frontalieri che per lavoro vanno in Ticino e poi ritornano in Italia. Lo sottolinea anche il consigliere regionale pentastellato Raffaele Erba che teme un contagio di ritorno per i 50mila frontalieri.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Ridateci il Sant’Anna

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 14 aprile di Metroregione di Radio popolare. Non sono solo i 22 morti in un mese su 87 ospiti della Casa di riposo della Croce di Malta di Canzo, o gli 8 positivi di Villa Citterio a Lezzeno in un solo giorno, la strage delle Rsa è la realtà anche nel comasco.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: