Politica internazionale

Missing at the borders

L’iniziativa Missing at the borders consiste in una pagina web (disponibile in più lingue, cui di recente è stato aggiunto anche l’arabo) creata per dare voce e dignità alle famiglie dei migranti morti, dispersi o vittime di sparizione forzata nel corso del loro viaggio migratorio.

(altro…)

Riconoscere lo stato di Palestina per disinnescare odio e violenze

Condannare la violenza e dire due stati per due popoli non basta, bisogna riconoscere lo stato di Palestina per disinnescare odio e violenze. In una lettera indirizzata ai principali leader politici italiani, i presidenti di Cgil, Cisl, Uil, Anpi, Acli, Arci, Libera, Legambiente, promotori della conferenza stampa del 24 maggio (disponibile per la visione a questo link), chiedono una presa di posizione politica forte, una valutazione ragionata e volta alla concreta affermazione dei valori di pace in grado di avere un peso effettivo (e non solo di facciata) nella risoluzione del conflitto.

(altro…)

Ghada Duaibes/ Sheikh Jarrah

[Foto Rosa Bianca]

«Giorni tesi vive la Palestina dopo una calma apparente negli ultimi, forse, due anni. Il bilancio dell’aggressione a Gaza è salito ad oggi a più di 192 martiri e più di 1253 feriti, di cui 58 bambini e 34 donne. E la battaglia continua.
Alcuni di voi chiederanno quando leggeranno anche le informazioni sulle vittime israeliane: la mia risposta è che non c’è bisogno di parlarne poiché i media italiani e occidentali in generale vi forniscono informazioni costanti sulle loro condizioni a scapito del popolo palestinese. Inoltre, Israele non fornisce mai i numeri delle sue “vittime”!
Con tutto il rispetto alle vittime dell’altra parte, lasciatemi spiegare, questa volta, il vero racconto dal punto di vista palestinese, la causa degli scontri di questi giorni e della infinita sofferenza dei palestinesi di Gerusalemme.

(altro…)

16 maggio/ Diritti, giustizia, Pace in Palestina

Diritti, giustizia, Pace in Palestina. Presenza democratica domenica 16 maggio dalle 15 alle 16 in piazza Cavour a Como. Alla presenza democratica indetta da Como senza frontiere hanno aderito anche le Acli e la Uil di Como. Per aderire: comosenzafrontiere@gmail.com

(altro…)

Dalla parte delle vittime non del carnefice

L’Arci partecipa in tutta Italia e anche a Como alle manifestazioni per Pace, diritti e giustizia per fermare la strage dei palestinesi a Gaza e interrompere l’escalation della violenza determinata dal governo di estrema destra dello Stato di Israele: «Fermare la violenza e riconoscere lo Stato di Palestina».

(altro…)

Palestina/ Vita, terra e libertà

I diritti fondamentali della popolazione palestinese ci riguardano. Le notizie sempre più drammatiche che giungono da Gerusalemme, Ramallah, Gaza e dall’intera Palestina e Israele, ripropongono a tutte e tutti noi il richiamo ad andare oltre la pur necessaria solidarietà con donne e uomini, bambine e bambini palestinesi, facendo nostro il loro dolore. Già da settimane la volontà israeliana di occupare ulteriori porzioni dei territori palestinesi – come nel caso del quartiere di Sheikh Jarrah – ha spinto a manifestazioni di crescente violenza in cui bande di coloni e di estremisti di destra hanno attraversato Gerusalemme al grido di “morte agli arabi”.

(altro…)

Palestina viva a Milano

La violenza che in questi giorni sta lacerando la Striscia di Gaza e Gerusalemme est ha innescato un’ondata di manifestazioni in tutta Italia per esprimere solidarietà al popolo palestinese. Ha cominciato Milano, nel pomeriggio di giovedì 13 maggio: piazza Duomo ha visto migliaia di persone protestare contro l’occupazione sionista e inneggiare alla Palestina libera.

(altro…)

Palestina/ Silenzio stampa

Luisa Morgantini, già vicepresidente del Parlamento europeo, animatrice di tutte le iniziative per i diritti del popolo palestinese e per la Pace degli ultimi 40 anni, delle Donne in nero, presidente di Assopace Palestina, denuncia il colpevole silenzio della stampa ufficiale che non diffonde le notizie sulle violenze Israeliane particolarmente efferate in questi giorni. Ecoinformazioni da sempre sostiene i diritti del popolo palestinese, cercando – nel suo piccolo – di sostenere e promuovere iniziative in grado di fornire elementi di informazione e comprensione sulla realtà della Palestina. Per questo ringrazia Luisa Morgantini per il suo instancabile impegno per i diritti negati e calpestati, anche in questi giorni.

(altro…)

24 marzo/ Da Dayton 1995 a Sarajevo 2021

Che cosa è cambiato in Bosnia a 25 anni dalla fine della guerra? L’incontro Da Dayton 1995 a Sarajevo 2021, organizzato da Acli Como per mercoledì 24 marzo alle ore 21 su zoom, analizzerà proprio il tema della situazione bosniaca passata e presente. Interverranno Roberto Caspani, presidente Ipsia (Istituto Pace, Sviluppo e Innovazione Acli), e con Silvio Ziliotto delegato alle relazioni internazionali delle Acli Milanesi e curatore del libro Dayton 1995 – La fine della guerra in Bosnia Erzegovina, l’inizio del nuovo caos.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: