Daniele Molteni

Nonwovens Mozzate/ Lo sciopero continua

Continua fino al 2 febbraio lo sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici della Nonwovens di Mozzate annunciato il 16 gennaio da Filctem Cgil, Femca Cisl e A.L. Cobas a seguito della decisione dei vertici aziendali di chiudere lo stabilimento. Sono 92 i posti di lavoro a rischio, nell’ennesimo episodio di chiusure e licenziamenti collettivi inaspettati da parte di una multinazionale.

(altro…)

Riconoscere il legame tra pace, giustizia ambientale e sociale

Il primo incontro del Forum provinciale per la Pace 2023 dal titolo Guerra, cambiamento climatico, pandemia e disuguaglianza sociale che si è tenuto al Teatro Nuovo di Rebbio, con la partecipazione di Guido Viale e Alessandra Mecozzi, è stata un’occasione di ragionamento partecipata su quali sono le vie d’uscita alla guerra, nella sua correlazione con la crisi ambientale e sociale attuale.

(altro…)

In ricordo di Pinellli, tra memoria e lotte contemporanee

Il 15 dicembre, nell’anniversario dell’uccisione dell’anarchico Giuseppe Pinelli, allo Spazio pubblico autogestito Leoncavallo un evento in ricordo di quella data e quanto accaduto dopo piazza Fontana. Sono intervenuti Mauro Decortes, del circolo anarchico Ponte della Ghisolfa, e Dario Salvetti del collettivo di Fabbrica Gkn per ribadire il legame tra le lotte del passato e quelle del presente, tra memoria e impegno continuo per la giustizia sociale e climatica.

(altro…)

12 dicembre 1969, tra testimonianze e memoria

All’Arci Corvetto di Milano il 12 dicembre si è tenuto il primo incontro della rassegna per ricordare la strage di piazza Fontana, causata da Ordine nuovo con la complicità di apparati dello stato, con la presentazione di Luigi Lusenti e Fabio Sottocornola dal titolo 12 dicembre 1969. La perdità dell’innocenza. Una serata di interventi basati sui ricordi e le testimonianze di «chi c’era e chi è venuto dopo», e sulla memoria di una vicenda che ha segnato l’Italia.

(altro…)

La sinistra movimentista risponde con l’azione

Se l’opposizione istituzionale appare ferma e male organizzata, nei diversi territori della penisola nell’ultimo anno qualcosa si è mosso. Fuori da logiche partitiche, i movimenti territoriali escono dal localismo per abbracciare un progetto nazionale con istanze più diffuse. È riuscito al Collettivo di fabbrica Gkn, che recentemente ha occupato Palazzo Vecchio a Firenze e indetto una consultazione popolare sul futuro della fabbrica. Ma anche al Collettivo universitario autonomo (Cua) di Bologna, che, come altre realtà studentesche, occupa le aule dell’Università per far fronte all’emergenza abitativa e per una vita bella.

(altro…)

La libertà di Julian Assange riguarda anche noi

Dopo aver testimoniato con il suo lavoro le sistematiche violazioni dei diritti umani da parte di Washington e dei suoi alleati, e dopo aver subito a sua volta la repressione, oggi Julian Assange rischia di essere estradato proprio negli Stati Uniti, dove non potrà avere un giusto processo in quanto accusato di crimini in base all’Espionage Act, legge del 1917 che punisce le spie. Manifestare per Julian Assange per salvarlo dalla persecuzione, significa rimarcare i valori di una informazione realmente libera, di una società democratica, trasparente e più giusta.

(altro…)

Il centrodestra è sempre più destra (e fa paura)

Il centrosinistra e la sinistra hanno evidenziato i loro limiti e la legge elettorale le sue distorsioni. Il primo elemento ha portato il centrodestra e la destra a salire nei sondaggi, il secondo potrà determinare un suo exploit alle prossime elezioni. Un centrodestra sempre più destra, anche estrema, fatta di visioni manichee e politiche liberticide con buone probabilità di arrivare a governare il paese.

(altro…)

16-18 settembre/ La Soglia: Festival Iconografie 2022 a Mare Culturale Urbano

Da venerdì 16 a domenica 18 settembre arriva a Mare Culturale Urbano a Milano la seconda edizione del festival di Iconografie, una rivista trimestrale nata per osservare, catalogare e archiviare culture, estetiche ed eccentricità del presente, osservando il mondo di oggi con gli occhi di uno storico del futuro.  Il suo festival è dedicato a discutere dello spirito del tempo presente e dei momenti chiave del periodo che stiamo vivendo.

(altro…)

Le regole del gioco, oltre il gioco

A queste elezioni si andrà a votare un Parlamento quasi dimezzato, con una legge contorta e malvoluta da tutti, in una campagna elettorale dal livello culturale estremamente basso. Ma oltre le elezioni, la domanda da porsi è quale prospettiva potrà avere una forza in grado di proporre un’alternativa valida non solo alla destra, ma a una visione del mondo che ha distrutto parte di popolazione e di pianeta. La sinistra politica e istituzionale riuscirà a dare ascolto alle istanze sociali e avrà la capacità di co-ordinarsi verso un fine comune?

(altro…)

Elezioni alle porte: la situazione tra sinistra e centrosinistra

Con la più classica difficoltà di fare sintesi e unirsi, diverse forme della sinistra si sono cristallizzate separatamente in vista delle elezioni del 25 settembre. Da un lato troviamo un’eterogenea coalizione di centrosinistra, con Democratici e Progressisti (Pd, Demos e Psi), +Europa, Alleanza Sinistra italiana/Europa Verde/Possibile e Impegno Civico. Nel lato dichiaratamente anticapitalista più radicale troviamo Unione popolare, che riunisce Potere al popolo, Rifondazione comunista e Democrazia e Autonomia. Infine il “nuovo” Movimento 5 stelle guidato da Giuseppe Conte. A una doverosa premessa sullo stato dell’arte, segue un’analisi su quella che è la proposta e quali sono le alleanze.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: