Pd Mariano Comense

Mariano Comense/ Il Pd rompe con Sel

sel-genericoCon una nota della sezione di Mariano Comense, Sinistra ecologia libertà accusa il Partito democratico di aver rotto l’alleanza di centro sinistra nel tentativo di attirare voti del centrodestra alle prossime comunali. Leggi nel seguito il testo del Comunicato.

«Nelle scorse settimane i rappresentanti di Sel di Mariano Comense hanno incontrato due volte il candidato sindaco Giovanni Marchisio (segretario del Pd locale) e i rappresentanti delle liste civiche Progetto Mariano Brianza e Mariano 2.0; l’obiettivo era discutere del metodo e dei punti programmatici prioritari per dare una speranza di cambiamento a Mariano dopo le amministrazioni disastrose leghiste e il commissariamento. Abbiamo chiesto l’incontro perché in ogni amministrazione regionale e comunale, quando il centro sinistra si è presentato unito, ha dimostrato di essere credibile e ha vinto. Abbiamo concordato sia sul modo di procedere con un metodo condiviso, sia sui punti essenziali: nessun consumo di suolo, una politica dalla parte dei cittadini, garanzia di attenzione al sociale e ai temi del lavoro, bilancio partecipativo, valorizzazione delle risorse locali. Dopo aver condiviso questi aspetti, il candidato sindaco Giovanni Marchisio e il Pd locale si sono assunti la grave responsabilità di rompere l’alleanza di centro sinistra con motivazioni di carattere politico (la presenza del simbolo di Sinistra Ecologia Libertà allontanerebbe l’elettorato potenziale di centro destra che potrebbe votare per Marchisio???) che nulla hanno a che vedere con i problemi del territorio e di Mariano. Questo atteggiamento ottuso e provinciale dimostra l’incapacità dei rappresentanti locali del Pd di capire che l’elettorato del centro sinistra ha superato da tempo le barriere ideologiche e che l’elettorato moderato sceglie in base alle persone e ai programmi. Il Pd di Mariano continua nella illusoria  ricerca di conquistare voti dal centro destra rischiando invece di perdere quasi sicuramente i voti sicuri della sinistra. La scelta di Marchisio e del Pd avrà delle conseguenze anche su quella parte dell’elettorato di centro sinistra che, senza una rappresentanza della sinistra riformista, manifesta un crescente mal di pancia. Il nostro partito sta valutando la possibilità di presentarsi con un proprio candidato sindaco alle elezioni comunali». [Sel Mariano Comense]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: