informazione

Cantù/ Negata libertà di culto

Il Consiglio di Stato si è espresso: nel capannone di via Milano di proprietà dell’associazione islamica Assalam non è possibile pregare. Il no alla moschea delle amministrazioni comunali viola la Costituzione e la Carta europea dei diritti dell’uomo.

(altro…)

Genova 2001/ Da Indymedia

A Genova 2001 tutti erano gornalisti, fotografi, videoreporter. Si realizzò un grande social tentwork collettivo che insieme alle dirette di Radio Popolare ci permise di sopravvivere alle violenze delle polizie e all’orrore per la “macelleria messicana” dei diritti e delle persone che veniva compiuta violanto ogni legge da chi avrebbe dovuto essere feledle alla Costituzione. Il sito di Indimedya non c’è pIù, ma almeno parte dei materiali è possibile vederlo sulla Time machine di Indymedia.

(altro…)

17 luglio/ Verso Genova 2021

In questa settimana di attesa dell’anniversario del G8 di Genova che sarà ricco di manifestazioni e iniziative in tutta Italia, vi proponiamo una serie di contenuti per ripensare a quell’estate di venti anni fa e al movimento formatosi al volgere del secolo.

(altro…)

Radio Arci Noerus

«Parte Radio Arci Noerus. Il progetto è oggi operativo grazie al finanziato di Regione Lombardia e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.  E’ uno nuovo strumento multicanale che ospita al momento 3 canali in diretta, oltre ad un archivio con pezzi in evidenza. Un valevole sussidio per i nostri soci, ma non solo, nell’era del Covid, usufruibile anche in app per Android, scaricabile dallo Store di Google. Le collaborazioni con realtà associative e cooperative, locali e nazionali si stanno realizzando già in questi giorni. Comunque chi vuole provare a collegarsi sui nostri canali, già da oggi può cogliere la prima sensazione del progetto, che andremo coi giusti passi, nei prossimi mesi a proporre. 

(altro…)

Silenziata Lombardia Notizie

In questi terribili mesi nei quali il governo della Regione Lombardia si è adoperato con infiniti errori per diffondere il contagio con irresponsabilità e comportamenti e azioni che sono al vaglio della magistratura Lombardia Notizie la testata di informazione della Regione ha almeno diffuso con puntualità e i dati costituendo per i cittadini uno strumento essenziale. Bene la voglia di negare i fondamentali diritti sindacali ai giornalisti e agli operatori del servizio ha determinato lo stato di agitazione indetto dal Comitato di redazione che ha sospeso gli straordinari. Quindi nessun dato sul contagio da venerdì a lunedì. Nel seguito il comunicato del Csr di Lombardia notizie.

(altro…)

Guerra, avventura senza ritorno

Erano 150 i presenti all’incontro del 21 gennaio sul canale della comunità pastorale San Francesco d’Assisi di Mariano Comense dal titolo Se calpestiamo i diritti umani, calpestiamo la pace, inserita nell’ambito del mese della pace 2021. Gli ospiti, don Renato Sacco, parroco a Cesara in Piemonte e responsabile nazionale di Pax Christi, movimento cattolico internazionale per la pace, e Nello Scavo, reporter di guerra per Avvenire e cronista giudiziario, oggi sotto tutela come conseguenza di un’inchiesta realizzata sulla tratta di esseri umani dalla Libia. Si è parlato di pace, disarmo e diritti umani, passando per il filo rosso di un’attualità che è necessario fronteggiare col coraggio di cercare la verità, da sempre una delle prime vittime della guerra.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 22 giugno 2020/ Il silenzio della giustizia


Dalle 17/ Nel 2020, nell’anniversario della morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, “Chi l’ha visto?” va in onda con una puntata speciale dal titolo “Il silenzio della giustizia”. 45 minuti di interviste e documenti per non dimenticare, perché dopo 26 anni per Ilaria e Miran non c’è ancora la verità. Nei prossimi giorni, tra l’altro, sono attese conferme su eventuali novità investigative o se la Procura di Roma sceglierà il silenzio con la richiesta di archiviazione.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 22 giugno 2020/ Uccidete Ilaria e Miran

Dalle 16Ilaria Alpi, Miran Hrovatin: “E’ stata un’esecuzione”. Lo scrive il medico della nave Garibaldi nel suo diario il 20 marzo 1994. E’ un’intervista inedita ad aprire lo speciale di “Chi l’ha visto?” ed è quello che hanno sempre sostenuto i genitori di Ilaria, Luciana e Giorgio, ma fin dall’inizio hanno dovuto fare i conti con ritardi, bugie e depistaggi. A 25 anni nel 2019 da queste due morti, analizziamo documenti e testimonianze inedite per capire cos’è accaduto, per individuare chi aveva interesse a non far scoprire traffici illeciti e il grosso giro di malaffare legato ai miliardi di lire della cooperazione. Chi c’era a Mogadiscio e a Bosaso in quei giorni? E perché le inchieste giudiziarie hanno portato in carcere soltanto un innocente, il giovane somalo Hashi Omar Hassan, condannato grazie a false dichiarazioni? Quando l’inviata di “Chi l’ha visto?” Chiara Cazzaniga riesce a rintracciare il super testimone, si ottiene la revisione del processo e dopo 17 anni Hashi viene scarcerato. La sentenza pronunciata dal Tribunale di Perugia sostiene che si è trattato di un depistaggio di ampia portata e invia il fascicolo a Roma. La Procura della capitale ha di recente richiesto una nuova archiviazione. Ma gli assassini e i mandanti sono ancora in libertà.

Gli altri programmi del 22 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 22 giugno 2020/ Ilaria Alpi L’ultimo viaggio

Dalle 15/ Ilaria Alpi Ultimo viaggio. Sono passati, nel 2015, ventuno anni dalla morte di Ilaria Alpi, giornalista Rai e del suo operatore Miran Hrovatin, uccisi in un agguato a Mogadiscio il 20 marzo del 1994. Da allora molti misteri, molti depistaggi, hanno tenuta nascosta la verità sui mandanti, sugli esecutori materiali, sul movente di quel sangue. Ora che nuovi documenti sono stati de-secretati e nuove testimonianze acquisite questa docu-fiction prova ad accendere qualche nuova luce sull’inchiesta che Ilaria stava svolgendo in Somalia sul traffico internazionale di armi.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: