Ballottaggio/ Como non vota

Il crollo dell’affluenza alle urne alle 23 di domenica 25 giugno con solo il 35,82 per cento degli elettori che hanno partecipato al ballottaggio è una sconfitta della democrazia. Dopo l’esclusione della sinistra decretata dal primo turno sembra che neppure destra e centro abbiano il consenso democratico per governare. Ma la legge maggioritaria premierà comunque uno dei due candidati, o Landriscina o Traglio, che sarà sindaco a tutti gli effetti anche senza consenso popolare. Un altro esempio di come sacrificare la democrazia alla certezza di un risultato veloce porti a esiti involutivi e paradossali. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: