Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Auguri, Parada par tücc: cento di questi caos

DSCN1209.JPG

La Parada par tücc compie dieci anni. Dieci rivoluzioni  – variopinte, rumorose, allegre, necessarie – del centro di Como. Dal 2009, l’iniziativa ha raccolto a sé un numero sempre più grande di fan e di partecipanti, che insieme ai volontari e alle volontarie dell’associazione (anche loro in aumento, e non è un caso) si prodigano durante il resto dell’anno per rendere la Parada un appuntamento sempre più atteso e sorprendente.
La decima edizione era dedicata al tema del Caos, che è, in fondo, la cifra stilistica del “serpentone” che ogni anno anima Como in un sabato di maggio o giugno, come può testimoniare chiunque vi abbia assistito o preso parte. Non un caos sovversivo, anarchico e distruttivo, comunque: tutt’altro. Non solo perché’l’organizzazione di questa sfilata è sempre attenta agli spazi pubblici e ai suoi utenti (un caos “controllato”, insomma), ma anche nell’accezione “filosofica”, quella di una confusione generativa, primordiale, dalla quale possano nascere nuove, preziose idee e relazioni.

DSCN1281.JPG

Il corteo di quest’anno è stato purtroppo segnato da una certa “frammentarietà”, determinata forse da un itinerario complesso (che si è comunque preso la soddisfazione, per la prima volta, di partire dal lungolago) e ricco di stradine strette, non facilmente accessibili a tutti i gruppi di “paradisti” in un pomeriggio sorprendentemente radioso, e a maggior ragione affollato: la sfilata, in effetti, si è conclusa anzitempo, compiendo l’itinerario fino a viale Corridoni in modo rapido e discontinuo. Va detto che la logistica non ha assolutamente pregiudicato l’aspetto creativo dell’iniziativa, capace di reinventarsi di anno in anno e di appuntamento in appuntamento (perché il calendario dell’associazione Partücc è fitto di iniziative annuali, tra polentate con delitto, cacce al tesoro, “mini-parade” e, giustamente, decine di laboratori in preparazione al corteo), senza mai abbandonare i propri principi fondativi: ecologia, libertà, gratuità, con un occhio di riguardo sia alla dimensione locale (da cui la scelta, peraltro ereditata dalla Par tòt parata bolognese, di adottare il dialetto locale, a cui rimanda il logo della Parada: una “Ü” sgangherata e colorata, che ricorda un sorriso), sia all’inclusione di contributi e aficionados di questo evento (è il caso di usare questa parola, per chi ha presente Como per il resto dell’anno) così atipico, così irrinunciabile.

DSCN1460.JPG

Al solito, chi scrive – un’entusiasta (quasi) della prima ora – avrebbe molto da dire su questa e ogni altra Parada, sulla passione di chi ci lavora, sull’attesa di chi vi assiste, sulle trovate sempre geniali e sopra le righe per declinare temi spesso impegnativi e versatili. Al solito, però, parafrasando Kerouac (o chi per lui), la pagina, o il blog ,nel suo profluvio di noiosi caratteri neri su fondo bianco, impone una struttura innaturale al caos della Parada. E allora, sempre “al solito”, meglio lasciar parlare le immagini.
Ancora una volta, e si spera molte altre, grazie a tutti, grazie a tutte. [Alida Franchi, ecoinformazioni]

Guarda le foto di Alida Franchi, ecoinformazioni

 Leggi più informazioni sulla Parada par Tücc all’articolo di Alida Franchi, ecoinformazioni sulla presentazione della X edizione, comprensivo di link alle pagine dell’iniziativa e dell’associazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 giugno 2018 da in Feste, Manifestazioni, presidi e cortei con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: