Catena di Pace e di speranza

La distanza fisica causata dal covid, tanti spazi vuoti, saluti e abbracci a debita distanza (rispettati rigorosamente i protocolli) mentre fuori, all’imbrunire, si  animava la movida perugina.

L’impossibilità di essre davvero vicini nella Catena per la Pace dell11 ottobre è stata colmata dal calore e dalla passione dei tanti interventi sui grandi temi globali che si sono succeduti ed intrecciati nei vari incontri dei tre giorni di Time to peace, time to care. Dalla lotta alle povertà e alle disuguaglianze, all’accoglienza, al contrasto del cambiamento climatico, a pratiche per lo sviluppo sostenibile; pensieri, analisi e proposte che hanno restituito uno spiraglio di speranza in questo mondo difficile. Come la lettura di 100 persone ” i buoni e i giusti” su cui val la pena di pensare, studiare, riflettere,riconoscersi… E in questi 100 “buoni e giusti” anche il nome e la storia di don Roberto Malgesini. Domenica ad Assisi, nella piazza di San Francesco, sotto un cielo minaccioso e sferzato da un vento freddo, debitamente seduti e distanziati, si è atteso pazientemente, mentre si formava la catena della pace, che iniziassero gli interventi. Prima la lettura dei messaggi che Papa Francesco e il presidente Mattarella hanno dedicato alla Perugia Assisi, poi le parole dense e toccanti di don Giusto Della Valle per Don Roberto del quale ha ricordato la disponibilità, l’umanità e la “tenerezza di Dio” ispirazione del suo agire e proposta del nostro agire, sperando che da questa ferita, che ha profondamente toccato Como e non solo, emerga qualcosa di buono. L’intervento ha generato un applauso corale e spontaneo quando don Giusto ha augurato che in tutte le città ci siano dormitori, mense e luoghi di accoglienza riscaldati in cui i senza dimora e le persone fragili possano trovare riparo e accoglienza.E’ seguito poi il videomessaggio di Davide Sassoli e l’intervento di Giulietti che hanno preceduto il lancio di un aquilone per la libertà di Zaky e di padre Dell’Olio. Cartelli “fratelli tutti” e “felicità per tutti” con una danza finale hanno concluso la giornata con l’arrivederci di Flavio Lotti per il 10 ottobre 2021 per la prossima Perugia-Assisi. [Marta pezzati e Luigi Nessi, ecoinformazioni] Presto on line l’album delle foto di Luigi Nessi, ecoinformazioni]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: