Incontro pubblico per la progettazione dei Giardini a lago di Como

L’Amministrazione comunale ha deciso «in vista dell’indizione di un concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione dei giardini a lago e di tutta l’area che ospita le architetture del Razionalismo, compresa tra lo stadio Sinigaglia e l’hangar» di indire un incontro pubblico mercoledì 4 maggio alle 15 in Sala Stemmi a Palazzo Cernezzi Un ulteriore elemento di confusione in una situazione oltremodo complicata che con il blocco del cantiere del lungolago sembra non trovare nessuna possibile soluzione. «L’incontro sarà l’occasione per dare ascolto ed accogliere chiunque sia interessato a fornire un proprio contributo all’iniziativa – spiega il sindaco Stefano Bruni, molto più aperto al dialogo dopo la figuraccia del muro a lago – Vista la rilevanza dell’area e degli interventi previsti, abbiamo ritenuto doverosa, rispetto all’iniziativa, una massima apertura nei confronti della città».

Al di là di queste operazioni di facciata: «Il concorso internazionale di progettazione sarà bandito dall’amministrazione comunale, in continuità al percorso avviato con Regione Lombardia, insieme alla Camera di Commercio, all’Ordine degli Architetti e all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como e ad Ance (Associazione nazionale costruttori edili)».

Due progetti quindi che prendono la luce in parallelo i cui ambiti non sono ben definiti e si spera non collidano portando all’ennesima situazione di stallo.

«Il concorso dovrà prevedere lo sviluppo di una soluzione progettuale “preliminare” di riqualificazione dei giardini a lago all’interno di una più ampia soluzione (“idea”) di riqualificazione generale di tutta l’area che a partire dai giardini a lago, ricomprende lo stadio e gli edifici razionalisti limitrofi – quindi – il progetto vincitore sarà acquisito dal Comune e al professionista vincitore potrà essere affidato l’incarico per lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva. In tal modo il progetto sarà poi posto a base di gara per il successivo appalto dei lavori».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: