Iantorno chiede nuovamente più corse per il C43

Quattro corse in più per il periodo estivo non soddisfano i membri del Comitato per il ripristino della linea C43

 «Dopo una petizione firmata da circa 200 residenti e l’incontro della delegazione con l’assessore Tambini e l’ing. Polacchini sono state ripristinate solo 4 corse di quelle in agosto già soppresse – si legge in un comunicato firmato congiuntamente da Daniela Felice, portavoce Comitato ripristino linea C43 e dal consigliere comunale del Pd di Como Marcello Iantorno – Parziale soddisfazione dei residenti che però proseguono nella richiesta di incrementare le corse perché insufficienti a far fronte alla domanda di centinaia di famiglie prive di un sufficiente servizio pubblico. Hanno ridotto le corse e aumentato del 20% il costo dei biglietti questo è il risultato della gestione del trasporto pubblico locale».

«I 199 i cittadini che in aprile firmarono una petizione alla Amministrazione Provinciale e alla società di trasporti – spiega la nota – sono riusciti ad ottenere il parziale recupero di alcune corse nel mese di agosto che in un primo momento erano state soppresse lasciando centinaia di famiglie prive del servizio della linea C43 che da Como risale Lipomo e Tavernerio sino ad arrivare a Solzago, Ponzate e viceversa».

«I cittadini firmatari della petizione – viene precisato – sono stati supportati da Daniela Felice, Portavoce del Comitato ripristino linea C43, da Marcello Iantorno, Consigliere PD di Como e da Patrizio Chiappa, responsabile sindacale CGIL-Asf. Sono stati coinvolti anche diversi enti, il comune capoluogo e i comuni di Lipomo e Tavernerio, l’amministrazione provinciale, la Regione e associazioni di utenti e consumatori».

L’obiettivo che si prefigge ora il Comitato è di «incrementare le corse e migliorare gli orari».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: