Un altro passo avanti per Porto Marina

Gaffuri: «La nautica lariana ha bisogno di ben altro che di un maxi porto marina a Villa Erba»

 «Credo che sia quanto meno fuori luogo in questo momento che l’attenzione riservata da Regione Lombardia nei confronti di Villa Erba sia dedicata esclusivamente al disastroso progetto dal punto di vista ambientale per la realizzazione del nuovo porto marina – questo il commento del capogruppo del Pd in consiglio regionale Luca Gaffuri dopo l’approvazione da parte della Giunta regionale dell’accordo di programma per la costruzione del polo turistico-fieristico nautico a Villa Erba di Cernobbio –. Le priorità per il settore della nautica lariana sono ben altre. Basterebbe leggere il contenuto del Patto per lo sviluppo sottoscritto lo scorso mese di marzo: trovare nuove sinergie finalizzate alla progettazione, alla produzione, alla ricerca, all’innovazione; valorizzare gli elementi di creatività; formare risorse umane. Regione Lombardia invece sembra prediligere ancora una volta interventi invasivi, neanche fosse un’impresa edile».

«Credo fermamente che questo progetto debba essere completamente rivisto e che per favorire il rilancio, anche d’immagine, di Villa Erba basterebbe provvedere alla sistemazione delle vecchie costruzioni già esistenti prevedendo la realizzazione di nuovi posti barca riqualificando il porticciolo già esistente – precisa il consigliere regionale comasco –. Il porto-marina finora configurato prevede infatti una serie di interventi invasivi nell’ambiente dell’ex galoppatoio. Come già sottolineato le priorità per il settore nautico lariano son ben altre che avere a disposizione un nuova infrastruttura di questo genere che potrebbe rappresentare il secondo scempio nel primo bacino del Lario dopo quanto sta interessando il lungolago di Como».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: