La Giunta Lucini: 4 donne e 4 uomini

Alle 17,30 di mercoledì 30 maggio Mario Lucini si è presentato nella sala degli Stemmi di Palazzo Cernezzi è ha illustrato gli assessori e le assessori della giunta di centrosinistra di Como. Grande la soddisfazione dei presenti che insieme alla stampa gremivano la sala. Consiglieri comunali di fresca nomina, esponenti di partiti e movimenti del centrosinistra lariano insieme a cittadine e cittadine sono venuti a sentire dalla voce del sindaco l’elenco di coloro ai quali e alle quali è affidato il compito di cambiare il volto di una città abrutita da anni di governo delle destre. Sommerso dagli applausi il sindaco ha annunciato la prima tutt’altro che formale novita, perfetta parità tra i generi ottenuta non solo nel rispetto della cultura politica del centrosinistra, ma perché – così ha detto Lucini –  «perché si tratta delle persone giuste per competenze e capacità» per svolgere il compito assegnato. Guarda i video 12, 3, 4,  5, 6, 7,  finale.

È una giunta di belle speranze quella presentata il 30 maggio alla città nel Municipio di Como.

È sicuramente presto per dare giudizi – e l’ha esplicitato anche il nuovo sindaco Mario Lucini nel chiedere ai presenti “un momentino di calma” nel giudicare e “un po’ di tempo” per prendere le misure dei problemi –, ma l’impressione è stata per tutti positiva.

Una giunta di assoluta parità di genere (4 donne e 4 uomini – oltre al sindaco, ovviamente) e di assoluta competenza; una giunta in buona parte giovane, tutta sorridente e per niente paludata, molto diversa ma anche molto affiatata.

Una giunta che appare pienamente disponibile al confronto e – soprattutto – non ignara dei gravi impegni che l’attendono. Ma – ed è stato significativo sentirlo – si sono detti tutti e tutte disponibili a imparare.

Per un giorno è giusto lasciare da parte i tanti cahiers de doleance e le molte incertezze dell’avvenire e rallegrarsi del fatto che – al di là di ogni ragionevole dubbio – un segno di netto cambiamento è stato dato. Ed è stato anche reso evidente un ben diverso metodo rispetto agli sciocchi pettegolezzi dei giorni passati, tutti tesi a riversare i vecchi modelli su un’esperienza ancora tutta da giocare.

Poi a partire dall’11 giugno, data già stabilita per il primo consiglio comunale del nuovo corso, bisognerà tutti e tutte rimettere in campo, con metodo e costanza, quella voglia di partecipazione che è stata una delle vere novità dell’appena conclusa campagna elettorale.

Qualcuno, scendendo le scale del Municipio alla fine della “conferenza stampa” (che è stata in verità più un discorso alle amiche e agli amici), ripeteva tra sé che ancora stentava a credere che fosse vero. Il compito è adesso quello di fare in modo che le speranze della città non siano deluse, ed è un compito che spetta tanto alla giunta quanto a coloro che l’hanno eletta.

[Fabio Cani, ecoinformazioni]

La Giunta Lucini: Silvia Magni (vicesindaco, Politiche educative, Università, Politiche giovanili, Tempi della città, Promozione della partecipazione, Rapporti con il Consiglio Comunale); Bruno Magatti (Politiche sociali e di sostegno alla famiglia, Solidarietà e inclusione sociale, Piani di zona, Sanità ed igiene, Ecologia ed Ambiente); Gisella Introzzi (Politiche economiche e del lavoro, attività produttive e cooperazione, Artigianale, Commercio e Moda, Sportello unico, Risorse umane e Organizzazione, Finanziamenti pubblici e comunitari); Marcello Intorno (Patrimonio, Casa e Politiche abitative, Provveditorato, Servizi demografici ed elettorali, Archivio e Protocollo, Servizi cimiteriali, Sicurezza civica, Legalità e trasparenza); Lorenzo Spallino (Pianificazione Urbanistica, Edilizia Privata, Sistema Informativo Territoriale, informatizzazione, Portale web comunale, Digitalizzazione procedure, Statistica); Luigi Cavadini (Cultura, Biblioteca, Musei, Grandi eventi, Turismo, Sport); Giulia Posterla (Bilancio, Politiche finanziarie e tributarie, Aziende e Partecipazioni, Pari opportunità); Daniela Gerosa (Mobilità e Trasporti, Acque e Strade, Edilizia pubblica, Verde e arredo urbano); Mario Lucini (Affari generali e legali, Pianificazione $ strategice marketing territoriale, Controllo di gestione, Relazioni internazionali, Pace e gemellaggi, Comunicazione , Urp, Grandi opere, Polizia locale, Protezione Civile).

1 thought on “La Giunta Lucini: 4 donne e 4 uomini

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: