Si prendono le misure per il lungolago

lungolago comoPalazzo Cernezzi annuncia: «Sondaggi in acqua e cinque nuovi piezometri Necessaria un’integrazione dei dati in vista dell’avanzamento del cantiere». Un intervento del Comune per 75mila euro.

 

«Sondaggi in acqua e cinque nuovi piezometri per leggere il comportamento della falda. Il nuovo piano di indagine geologica predisposto dal professor Fabio Brunamonte nell’ambito dei lavori di riqualificazione del lungolago, ha preso il via questa mattina – martedì 1 aprile, spiega il Comune di Como –. Tempo due/ tre settimane i tecnici concluderanno sia i sondaggi in acqua (saranno interessate la scalinata di piazza Cavour e l’area della biglietteria della Navigazione) sia la posa dei piezometri (saranno posizionati sul marciapiede tra viale Cavallotti e il lungolario Trento e in via Cairoli. I piezometri sono pozzi di piccole dimensioni utilizzati per misurare la quota della falda). Gli interventi, ad eccezione della posa del piezometro in via Cairoli, non intralceranno la viabilità».

«Si tratta di approfondimenti geotecnici legati ai futuri interventi – precisa il dirigente del settore Reti e direttore del cantiere delle paratie Pietro Gilardoni –. Vogliamo integrare i dati a disposizione con ulteriori controlli della falda dove le opere sono già state realizzate e una caratterizzazione del sottosuolo dove dovremo intervenire con la posa dei nuovi moli». [md, ecoinformazioni]

1 thought on “Si prendono le misure per il lungolago

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: