Como Itinerari e Como Map: pronto il nuovo sistema wayfinding

totem-turistici-comoSi sono completate nei giorni scorsi la posa in opera del nuovo sistema di wayfinding e l’aggiornamento delle mappe turistico commerciali a Como. Innovazione e tecnologia sono alla base delle nuove realizzazioni commissionate dal Distretto urbano del commercio: al termine della gara, bandita alla fine del 2013, l‘incarico di progettazione è stato assegnato allo studio Brambilla Orsoni architetti associati di Como mentre Seberg srl di Curno si è aggiudicata la produzione e la posa in opera. Obiettivo dell’intera operazione è assistere i turisti negli spostamenti all’interno della città accompagnandoli tra le ricchezze storiche, artistiche e culturali lungo percorsi tematici, gli itinerari dell’attrattività, che fungono da chiavi di lettura e favoriscono il passaggio per le vie dello shopping. L’investimento ammonta a poco più di dodocimila euro per la progettazione e la traduzione dei contenuti e a poco meno di ventottomila euro per la posa dei materiali: in questa fase, il progetto è composto da 35 nuovi totem Como Itinerari con le indicazioni dei percorsi corredate da foto storiche e da una breve descrizione bilingue dei luoghi di interesse (Razionalismo, Rinascimento e Como romana) che si vanno ad aggiungere all’aggiornamento delle quaranta mappe turistico/commerciali già in essere Como Map.

Alla funzione complementare svolta dai due tipi di totem, si affiancherà presto la disponibilità della APP scaricabile gratuitamente tramite il QR Code che gli stessi impianti riportano: attraverso un software di geolocalizzazione, gli utenti saranno guidati verso gli oltre seicento punti vendita che hanno già aderito all’iniziativa e che sono stati indicizzati in base alla categoria merceologia, all’insegna e, per la prima volta, in base ai marchi e ai prodotti. La APP, di cui si stanno completando i test, sarà accessibile in otto lingue oltre all’italiano (inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, cinese, giapponese e arabo) e permetterà a chiunque di individuare il prodotto, il brand o il negozio che sta cercando nei tempi più brevi. La APP sviluppata dal Politecnico di Milano con un investimento di ventiduemila euro, permetterà inoltre al Distretto del Commercio di conoscere i commenti degli utenti attraverso un software social sensing che li raccoglierà tramite i social network in maniera analoga a quella delle piattaforme dedicate al turismo: questo consentirà alla città di raccogliere i pareri degli utenti e di utilizzarli per pianificare ed attuare le azioni future.

I totem recano i logo di Shopincomo e dei finanziatori istituzionali del Duc (Comune di Como, Camera di commercio e Confcommercio) insieme a quello di Regione Lombardia che ha cofinanziato l’operazione nell’ambito del Quinto bando Distretti Urbani del Commercio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: