L’Italia va alla guerra, i pacifisti no

ripudiaMentre improvvisati esperti di geopolitica, di armamenti e di civiltà europea si affannano a invitare l’Europa e l’Italia alla guerra (“umanitaria”) il mondo pacifista esprime proposte e analisi profonde, frutto di conoscenza e sofferenza spesso maturate direttamente nei teatri di guerra e sulla propria pelle. È il caso della giornalista Giuliana Sgrena e del parlamentare di Sel Giulio Marcon e del pacifista comasco Francesco Vignarca, coordinatore nazionale della Rete disarmo. Leggi l’intervento di Sgrena su Globalist e l’intervista a Marcon e Vignarca di Redattore sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: