Centrosinistra a Como/ Aperto il confronto

cambia passoLe forze politiche che hanno determinato il successo elettorale del centrosinistra e sostengono la giunta Lucini al governo della città di Como (Pd, Como civica, Paco-Sel , Amo la mia città, Italia dei valori e Partito socialista) hanno avuto un primo incontro di verifica di metà mandato sabato 13 dicembre mattina alla Cascina Massée. E’ stata una riunione a porte chiuse, inizio di un percorso di valutazione della prima fase dell’impegno di maggioranza nell’amministrare Como.  Seguiranno altri momenti di confronto «relativi alle prospettive per la Como futura e alla costruzione del bilancio preventivo». La mattinata che ha visto la partecipazione del sindaco Mario Lucini, della giunta, dei responsabili delle forze politiche di tutta la maggioranza e di molti consiglieri viene descritta dal comunicato inviato al suo termine caratterizzata da «un clima positivo e di confronto costruttivo». Difficile valutare il reale esito politico dell’incontro. Certamente la coalizione si rafforza con la ritrovata presenza di Amo la mia città, mai uscita formalmente dalla maggioranza ma, dopo il rimpasto che ha sacrificato Introzzi, priva di una rappresentanza in giunta, e dall’avvio di una sede di dialogo politico fino ad ora sostanzialmente mancato o, quando realizzato, tenuto in maniera incomprensibile riservato, quasi che la ricerca di un equilibrio tra le posizioni di diverse forze politiche fosse una vergogna ed il dibattito una caduta di stile con la conseguenza di far sembrare anche le diverse posizioni delle forze politiche e dei consiglieri di maggioranza come “tradimenti” quando non perfettamente allineate con la posizione prevalente nella coalizione. Leggi il comunicato ufficiale dell’incontro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: