Università popolare di musica/ Presentati i corsi 2015

Sono stati presentati al pubblico i corsi del quinto anno “accademico” dell’Università popolare di Musica di Como, nata appunto cinque anni fa dall’incontro con le proposte didattiche, metodologiche e politiche del filosofo francese Michel Onfray che propone attività di conoscenza senza alcun tipo di obbligo, tranne quello di un desiderio continuamente rinnovato.

Per partecipare ai corsi dell’Università popolare di musica, quindi, non si deve fare altro che presentarsi al giorno e all’ora convenuti per assistere a quanto interessa; non serve nemmeno un’iscrizione preventiva.

Quest’anno i corsi, ad ampio spettro come già in passato, si pongono anche l’obiettivo di intrecciare l’attività di approfondimento didattico con le proposte di spettacolo sviluppate nel corso dei mesi estivi. Ecco quindi una massiccia iniezione di jazz (proprio il jazz l’estate scorsa è stato al centro di una fortunata serie di concerti), che si va ad affiancare alle altre tipologie musicali e culturali, sottolineando ulteriormente la “trasversalità” della concezione musicale dell’Università popolare.

Gli argomenti dei corsi, tutti rigorosamente gratuiti, sono molti e molto diversi: improvvisazione, pianoforte jazz, vibrafono, jazz e swing, clarinetto basso, il diritto d’autore, composizione contemporanea, musica e libertà, poetiche musicali, teatro musicale, musica e cinema, antropologia della musica, drammaturgia musicale, compositrici, timbri, paesaggi sonori, musica indiana; ci sono poi due laboratori: uno per la costruzione di strumenti a tastiera con corde pizzicate e l’altro sull’economia della musica. Il programma ha il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Como.

Gli incontri, in orari assai diversificati, sono previsti da gennaio a giugno; le date fin qui messe a punto sono però ancora considerate provvisorie, per il calendario definitivo riferirsi al sito dell’Università popolare di musica di Como.[Fabio Cani, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: