Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Video/ Destra succube/ Degrado privato

Forse non è detta l’ultima parola e l’incredibile beffa che le destre al governo a Como hanno, per incapacità e per sudditanza ai privati, imposto il 26 luglio sera alla città con la revoca dell’assemblea indetta  (su richiesta delle associazioni ambientaliste) nella Biblioteca comunale dallo stesso Comune potrebbe essere il segno della spaccatura della Giunta Landriscina che si avvierebbe verso un rinvio della decisione. Certamente quanto accaduto ieri, e giustamente censurato da molte decine di persone che hanno trovato la Biblioteca sbarrata e neppure un cartello di scuse del Comune per un’assemblea revocata poche ore prima del suo inizio, è gravissimo e testimonia come i “debiti” fatti prima delle elezioni verso gruppi di potere pesino imponendo percorsi per nulla trasparenti e del tutto alieni alla partecipazione dei cittadini alla discussione sulle scelte dell’amministrazione.

Come già accaduto con l’ordinanza contro i poveri che ha evidenziato la volontà del sindaco di ringraziare il settore più retrivo dei commercianti della città imponendo una sorta di coprifuoco alla carità durante la Città dei balocchi, la scelta di ieri potrebbe essere il prezzo pagato alla lobby dei costruttori e ancora alla parte più retriva dei commercianti  che forse non avranno il parcheggio ma, a testimonianza dell’assonanza di idee con il centrodestra, hanno avuto in omaggio lo sberleffo ai cittadini e il sacrificio di uno strumento di democrazia, l’Assemblea tematica, parte del percorso partecipativo voluto dal centrosinistra di Lucini.

Già on line su canale di ecoinformazioni tutti i video dell’assemblea del 26 luglio all’esterno della biblioteca.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 luglio 2018 da in Ambiente, Politica con tag , .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: