Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Lurago d’Erba: Bella Storia!

40161749_1709627342497668_19771349371191296_o

Non lascia, anzi raddoppia o quasi, la rassegna storico-culturale “La Storia Siamo Noi”, organizzata dalla Biblioteca di Lurago d’Erba, dedicata a personaggi o avvenimenti di cui ricorrono anniversari particolari;

personaggi e avvenimenti il più delle volte di un certo peso e di un certo segno; si passa infatti dai 5 appuntamenti dello scorso anno (Gramsci, Martin Lutero, Don Milani, La Rivoluzione d’Ottobre, Caporetto) agli 8 in programma quest’anno, in svolgimento tutti presso il Municipio di Lurago d’Erba in via Roma 56, in un arco di serate tra il 12 settembre e il 6 dicembre, con inizio alle 21.

E curiosamente, sembra di assistere a una gara tra le biblioteche di questo angolo di Brianza, a chi osa di più: se la rassegna cinematografica estiva a Inverigo era dedicata al ’68, Lurago risponde con carichi altrettanto importanti, da Marx a Che Guevara.

Il primo appuntamento il 12 settembre è con Alfredo Somoza, “Che Guevara non è morto”, introdotto da Federico Brugnani. Somoza non ha bisogno di presentazioni, almeno per gli ascoltatori di Radio Popolare; argentino rifugiato in Italia a seguito delle persecuzioni da parte delle giunte militari del suo paese, ha un curriculum di tutto rispetto di giornalista, ed esperto di politica internazionale e di cooperazione internazionale.

Si prosegue il 27 settembre con “Francesco, così amato, così inascoltato: i cinque anni di un Papa scomodo”, di Stefano Femminis, giornalista e responsabile comunicazione della Fondazione Culturale San Fedele, che dialoga con il pastore valdese Andreas Koehn e Giovanni Molteni, presidente della commissione biblioteca di Lurago nonché consigliere comunale.

L’11 ottobre è la volta di “Barcellona bombardata e la guerra civile spagnola”, col ricercatore e studioso della storia del ‘900 Carlo Antonio Barberini, introdotto da Roberto Croci.

Il 25 ottobre si passa a “Il Giovane Marx” con Matia Vaz Pato, insegnante laureato in filosofia, introdotto da Filippo Casati.

L’8 novembre tocca a una “vecchia” e apprezzata conoscenza delle serate cultural/letterarie nell’inverighese e non solo, Ivano Gobbato, che parla di “1915-1918: fuoco amico”, presentato da Laura Bressan.

Una serata è poco, quindi torna Carlo Marx il 15 novembre con il professor Marzio Zanantoni, esperto di tematiche filosofiche dell’Italia dell’800 e 900; è “Marx in Italia”, sempre introdotto da Filippo Casati.

I professori Gilberto Bolliger Zambetti, storico, e Mario Porro, epistemologo, si scambiano i ruoli di relatore e presentatore nelle ultime due serate, in programma rispettivamente il 22 novembre (“Le leggi razziali del fascismo”) e il 6 dicembre (“1968: la presa della parola”).

Una rassegna che si annuncia non solo di quantità ma anche di qualità, come c’è da aspettarsi quando l’organizzazione è della Biblioteca di Lurago e la regìa di Giovanni Molteni.

Teniamoci liberi. (FB, ecoinformazioni)

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 Set 2018 da in Senza Categoria.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: