Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Un weekend di cultura e socialità a Inverigo

42416655_713137112380151_5231872930828255232_n - Copia

Un cambio di stagione (almeno teorico) dall’estate all’autunno all’insegna della cultura e della socialità, quello che ha animato il weekend dell’equinozio d’autunno a Inverigo, coinvolgendo alcuni luoghi tra i più belli di questo territorio ricco dal punto di vista architettonico e ambientale. 

 

Muovendosi a ritroso nel tempo, domenica 23 tra pomeriggio e sera si è svolto l’evento Sineddoche, ambientato nel tratto principale di viale dei cipressi, quello che collega il santuario di Santa Maria della Noce con il Castello, e nelle zone limitrofe; tra i due filari di cipressi era collocato il “pezzo forte”, una esposizione di opere di artisti brianzoli giovani e giovanissimi: dipinti, fotografie, poesie, dei soggetti e degli stili più svariati, ma mediamente di una qualità non indifferente, capaci di rapire l’attenzione dell’osservatore; il colpo d’occhio dell’ambiente circostante già di per sé è notevole, ma le opere pur nella loro esposizione semplice e senza fronzoli non sfiguravano. Poco più in là, contro il muro posteriore dell’oratorio, alcuni ragazzi si cimentavano nella realizzazione di murales. Dopo il ristoro dello spirito, quello del corpo è stato possibile presso l’adiacente parco del CAI, sempre disponibile quando si tratta di fare sinergia nella realizzazione di attività per la collettività: servizio cucina, bar, senza far mancare l’aspetto “pedagogico”: stoviglie e posate interamente compostabili, a dimostrazione di un’ampiezza di vedute, per cui la tutela dell’ambiente non deve riguardare solo l’ambiente montano.

La mattinata di domenica ha visto l’impegno dell’Amministrazione Comunale nell’ambito dell’iniziativa Ville Aperte in Brianza, che ha coinvolto primariamente villa La Rotonda, dove si sono svolti tre turni di visite guidate agli interni e al parco circostante, e per i più atletici un percorso che, sempre dalla Rotonda ha poi toccato altri punti caratteristici come la statua del Gigante e relativa scalinata, il viale dei Cipressi, il santuario di Santa Maria, per concludersi nella tenuta di Pomelasca con una visita ai giardini e all’esterno di Villa Sormani. Le varie attività, coordinate dall’infaticabile Mario Canzi animatore di diverse iniziative promosse dall’amministrazione comunale, hanno visto la partecipazione di circa 250 visitatori provenienti dalla Brianza e zone limitrofe; l’aspetto culturale è stato tenuto da giovani ma competenti esperti che hanno appassionato i visitatori con aneddoti e riferimenti storici e culturali.

Sabato 22 pomeriggio, sempre i magnifici giardini della Rotonda avevano invece ospitato la terza edizione della festa di inizio anno scolastico organizzata dal comitato genitori della scuola primaria Don Gnocchi, nota in paese come la scuola Tempo Pieno, in quanto ha sperimentato fin da decenni or sono la formula del tempo pieno, oltre ad altre modalità didattiche ed educative particolari, come l’utilizzo di materiale comune (materiale di cancelleria acquistato collettivamente per l’utilizzo in aula, cartelle pure fornite uguali per tutti) e la scelta alternativa al libro di testo (con le cedole librarie destinate all’acquisto del classico sussidiario, si acquistano invece libri di narrativa o di altro genere che vanno a costituire una biblioteca interna da cui gli studenti possono attingere).

100_4155

Da tre anni i genitori, organizzati in comitato per poter “istituzionalizzare” una partecipazione che peraltro non è mai mancata anche in passato, hanno dato vita a questa giornata, che costituisce un momento di socializzazione per i bambini e le rispettive famiglie, con giochi di vario tipo organizzati dall’apposito “gruppo feste”, dalla corsa nei sacchi, al domino gigante, agli scacchi, introducendo ogni anno qualche novità come le bolle di sapone, l’hula-hoop, l’esibizione di capoeira; ovviamente non manca l’aspetto più pratico, quello di raccogliere fondi che in questi anni hanno permesso di sponsorizzare o realizzare diverse iniziative, anche per far fronte alle difficoltà finanziarie del Comune che sta affrontando un piano di rientro milionario, e col quale comunque si è creata una buona sinergia: dall’imbiancatura della scuola, alla installazione di pannelli fonoassorbenti nel locale mensa, alla collaborazione alla messa a norma dei controsoffitti e del rivestimento di alcuni pavimenti, alla copertura di spese per feste di Natale o altri spettacoli; ogni anno i genitori si pongono il dilemma se sia più opportuno raccogliere fondi per poi trovare il modo di investirli, o viceversa individuare dei progetti per poi trovare le fonti di finanziamento; nessun dubbio che anche quest’anno i due nuovi copresidenti del comitato genitori saranno in grado di individuare validi progetti verso cui indirizzare i proventi della festa. (federico brugnani, ecoinformazioni)

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 settembre 2018 da in Senza Categoria.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: