Giorno: 27 Giugno 2020

Video/ No all’annessione della Palestina

A piazza Oberdan a Milano (come in tante altre città) il 27 giugno si è svolta una manifestazione con alcune centinaia di persone per dire no all’annessione di territori della Palestina ancora una volta sottratti al popolo che li abita da millenni. Khader Tamimi nel suo intervento appassionato ha chiarito che non è più il tempo della solidarietà a parole e che il governo Conte deve fare atti concreti perché nell’area si riconoscano i diritti del popolo palestinese. Tamimi ha anche contestato Roberto Cenati dell’Anpi (che nega l’importanza della causa palestinese ma fortunatamente è smentito da tanti altri esponenti della stessa Anpi) invitandolo ad un pubblico dibattito nel quale fargli comprendere che sono i palestinesi e non gli israeliani a essere oppressi.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Luca Casarini

Dalle 11/  C’è sempre un’emergenza contro i diritti. Luca Casarini ha partecipato il 18 maggio 2019 all’Università di Lecce all’incontro internazionale di Sabir Il contesto mondiale: autoritarismo, geopolitica, nuova fase della globalizzazione.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Maso Notarianni

Dalle 10/  Intervista a Sabir 2018 di Celeste Grossi a Maso Notarianni appena tornato a terra dopo la missione su Burlesque, la nave appoggio della missione di “obbedienza civile” Mediterranea perché lasciare morire le persone in mare è un’infamia troppo grande e un crimine contro l’umanità. Celeste Grossi ha intervistato a Sabir Maso Notarianni, allora presidente del Circolo Arci Bellezza di Milano ora presidente di Arci Milano.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 27 giugno 2020/ Mediterranea saving humans

“Èstate con noi” e state con Mediterranea la nave dell’Arci che anche stanotte si è imbattuta nella criminalità libica sostenuta dal governo italiano. «Alle 23.18 del 26 giugno 2020 una motovedetta della cosiddetta “Guardia costiera libica” ha completato l’operazione di intercettazione e cattura di “oltre 70 persone” tra cui donne e bambini piccoli a bordo del gommone segnalato da Watch The Med – Alarmphone 52 miglia a Nord est di Misurata». E’ l’allarme lanciato da Mediterranea Saving Humans: «La nostra Mare Jonio, che si trovava a poche miglia di distanza, ha offerto la propria disponibilità ad imbarcare i naufraghi su un assetto più sicuro, che poteva garantire cure medico-sanitarie adeguate. I miliziani libici si sono rifiutati – spiegano sui social – Così come il comando della motovedetta libica ha negato informazioni sulla presenza di otto persone decedute e di una donna che avrebbe partorito a bordo, come invece i naufraghi avevano segnalato».

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: