Giorno: 29 Giugno 2020

ecoinformazioni on air/ Sanificazione forzata

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 29 giugno di Metroregione di Radio Popolare. Il 29 giugno mattina, un’azione di forza ha “svuotato” il portico della ex chiesa di S. Francesco a Como, cacciando le persone senza dimora costrette a pernottarvi. Forse non si tratta di uno “sgombero” in senso tecnico, forse si tratta “solo” di una “sanificazione forzata”, forse è una prova della prossima azione di forza.

Per esprimere in modo concreto il totale dissenso di cittadine e cittadini di fronte all’incapacità di amministrare la città delle destre e per rendere evidente che esiste una città solidale, Como senza frontiere parteciperà al presidio di protesta a partire dalle ore 20.30 all’ingresso del palazzo municipale in concomitanza con il consiglio comunale. Como senza frontiere, la rete che raccoglie associazioni, sindacati, partiti della sinistra persone chiede a tutte e tutti di partecipare osservando tutte le cautele sanitarie e chiedendo con decisione che finalmente si adottino quelle misure indispensabili a garantire i diritti delle persone e il benessere dell’intera comunità. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Lissi e Orsenigo/ Destra senza visione e disumana

«Una politica senza visione sta rendendo la nostra città disumana», questa è la valutazione del consigliere regionale del pd Angelo Orsenigo e della consigliera pd al Comune di Como Patrizia Lissi.

(altro…)

Chiara Braga/ Atto muscolare a San Francesco

La parlamentare del pd Chiara Braga denuncia le menzogne e la propaganda contro le persone nelle dichiarazioni dell’esponete leghista Alessandra Locatelli e censura l’azione della giunta Landriscina : «Da questa amministrazione nessuna idea e parole indegne da chi governa la città».

(altro…)

29 giugno/ Csf: i diritti non si sfrattano

Nel corso della mattinata di lunedì 29 giugno, un’azione di forza ha “svuotato” il portico della ex chiesa di S. Francesco, cacciando le persone da qualche settimana ormai erano costrette a pernottarvi, in assenza di altre strutture più consone. Forse non si tratta di uno “sgombero” in senso tecnico, forse si tratta “solo” di una “sanificazione forzata”, poiché qualcuno è disposto a giurare che nei prossimi giorni i senzatetto potranno tornare sotto le volte del portico… in attesa della prossima azione di forza.

Quello che è successo stamattina è gravissimo, poiché certifica in modo inequivocabile che la giunta del Comune di Como non riesce a intendere il proprio ruolo se non in modo repressivo e punitivo. Da anni e da più parti si avanzano proposte concrete e percorribili per affrontare il problema dell’estremo disagio sociale in modo non effimero e dilettantesco. A tutte le proposte la giunta e le sue eminenze grigie non hanno mai risposto se non adducendo scuse di impotenza e minacce di espulsioni e punizioni. Per esprimere in modo concreto il nostro totale dissenso di cittadine e cittadini di fronte a tale incapacità di amministrare la città e il bene pubblico e per rendere evidente che esiste una città solidale e attenta ai bisogni e ai diritti di tutti e tutte, abbiamo aderito al presidio di protesta di questa sera 29 giugno, a partire dalle ore 20.30 all’ingresso carraio del palazzo municipale (via Bertinelli). in concomitanza con il Consiglio comunale (che si svolge a porte chiuse). Chiediamo a tutte e tutti di partecipare osservando tutte le cautele che l’ancora preoccupante situazione sanitaria impone, ma anche chiedendo con decisione che finalmente si adottino quelle misure indispensabili a garantire i diritti delle persone e il benessere dell’intera comunità. [Como senza frontiere]

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Chiara Taroni e Anna Bellissimo

Dalle 14/  Tra i compiti di sviluppo fondamentali dell’adolescenza vi sono la strutturazione dell’identità e la sperimentazione di rapporti affettivi e sessuali. In un confronto tra due psicologhe esperte del settore, scopriremo come si sviluppa la sessualità e quali sono oggi gli scenari di chi si riconosce in una sfumatura alternativa all’eterosessualità in un viaggio attraverso l’accettazione, il confronto sociale, i fattori ambientali e i pregiudizi. 11 giugno 2020 Interventi di Chiara Taroni, psicologa e volontaria Arcigay Como, e Anna Bellissimo, psicologa e consulente sessuale. In occasione della Varese Pride Week.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Paragraph 175

Dalle 13/ Per il Giorno della Memoria e nell’ambito delle iniziative del Mese della Pace, Arcigay, insieme a Arci provinciale, Anpi, Cgil e Coordinamento comasco contro l’omofobia, ha organizzato, al Gloria, la sera del 24 gennaio, l’incontro Paragraph 175 a cui hanno partecipato una cinquantina di persone. Leggi l’articolo di ecoinformazioni.

Gli altri programmi del 29 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Lo sterminio degli omosessuali

Dalle 12/  Permane nella società lariana una sottovalutazione dell’importanza della memoria dello sterminio degli omosessuali durante in nazismo. Non stupisce quindi che meno di cinquantina di persone abbiano partecipato il 27 gennaio 2017 in Biblioteca a Como  all’incontro Il ricordo dello sterminio degli omosessuali con Giovanni Boschini, presidente dell’Arcigay di Varese,organizzato da Anpi provinciale di Como, Arci comitato provinciale di Como, Biblioteca comunale di Como, Cgil – Camera del lavoro, comitato Soci Coop, Cisl scuola dei laghi, Istituto di Storia Contemporanea P.A. Perretta e Associazione A. Lissi. Leggi l’articolo di ecoinformazioni.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Coordinamento comasco contro l’omofobia

Dalle 11/  La bellezza delle differenze, un dialogo a più voci preceduto da una relazione musicale per evidenziare quanto belle siano le differenze e come esse permettano di rendere più felice il mondo. L’incontro a L’isola che c’è, fiera delle relazioni e delle economie solidali al Parco comunale di Villa Guardia, nello Spazio dibattiti sabato 17 settembre 2016. Intervento di Loredana Monti, manager e scrittrice.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: