école

Cinegiornale giugno 2013

Anticipiamo il Cinegiornale di ecoinformazioni a cura di Andrea Rosso in proiezione allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù. La nuova edizione è dedicata a: Carovana antimafie, Lario critical wineécole, Parada par tucc, 30 ore per il Gloria, Sonar, Costituzione R-esistente, don Gallo. 

Scuola paritaria/ Con oneri per la Chiesa

referndum scuolaLa rivista comasca di Idee per l’educazione école sostiene il voto (A) favorevole al referendum a Bologna contro il finanziamento alle scuole private. L’articolo di Vittorio Bellavite, coordinatore nazionale di Noi siamo Chiesa,  illustra una proposta  per unire le ragioni dei favorevoli e dei contrari.  Leggi l’articolo nello spazio telematico di école

Don, se non fossi un prete…

don galloLa rivista comasca di idee per l’educazione  école dedica l’editoriale della femminista genovese Monica Lanfranco a don Andrea Gallo.  «Ero a Bologna alla presentazione del mio libro quando sui cellulari di alcune persone che erano con me è arrivata la notizia della morte di Don, e i volti si son fatti tristi.« Leggi il seguito di questo articolo nello spazio telematico di école».

Scritture migranti/ Un libro di école

scritturemigrantiofficinaE’ scaricabile on line il volume Scritture migranti (234 pagine a colori, gratuito) edito dall’associazione comasca  Idee per l’educazione.  Scritture migranti presenta i materiali proposti nell’omonimo convegno e i contributi raccolti successivamente nella terza officina dello spazio telematico di école, un ampio quadro di studi e esperienze sul tema corredato da una vasta bibliografia. In scritture Migranti anche interventi dell’erbese Kossi Komla-Ebri. Per leggerlo on line clicca qui. Per scaricare la versione stampabile  pdf  (88 mega) clicca qui

Educazione perduta: quando il mondo adulto fallisce

éNell’editoriale di Monica Lanfranco della rivista comasca école si approfondisce il tema della  «rottura del patto educativo tra agenzie di formazione alla civiltà e responsabilità».  Per Lanfranco «la frase dell’insegnante di matematica romana pronunciata verso una alunna di origine ebraica, (rea di essere poco attenta alla sua lezione) “ad Auschwitz saresti stata più attenta”, presenta molti lati interessanti e utili per capire svariati aspetti della crisi sociale, culturale e politica italiana». Leggi il seguito dell’articolo.

école: studenti, docenti, genitori, cittadini democratici non arrendetevi

INVALSIColpo di coda del governo Monti che assegna ancora più potere allo screditato sistema Invalsi (il carrozzone dei test) per la valutazione della scuola con un ulteriore colpo alla qualità dell’istruzione.  Anche la rivista comasca école protesta per l’atto indegno e antidemocratico svolto a Camere chiuse e senza il necessario parere del Parlamento. Leggi nel seguito dell’articolo il comunicato di Per la scuola della Repubblica, associazione della quale è parte anche la rivista comasca, impegnata per la difesa della scuola come sancito dalla Costituzione. Scarica il documento della Cgil sul Sistema nazionale di valutazione.
(altro…)

Concorso docenti: profumo di ignobile inganno

ecoleOfficina1La rivista comasca école dedica una serie di articoli al vergognoso concorso al quale il ministro Profumo ha costretto a partecipare oltre 300 mila persone (centinaia anche a Como) umiliandole con un bizzarro test preselettivo con il quale una grande parte di valenti docenti è stata ingiustamente privata del diritto al lavoro. Nella sezione ultimi articoli dello spazio telematico della rivista troviamo un’analisi comparata delle modalità di reclutamento in Europa, informazioni sulle iniziative legali per la contestazione del concorso, Precariare stanca, Risolvi l’indovinello o perdi il posto  e molti altri articoli sul tema.

Che genere di scuola

Nell’ambito del Programme Européen Jeunesse en Action (Peja) la rivista comasca école organizza insieme ad altri partner europei le giornate di studio per la lotta contro le violenze che si svolgeranno dal 25 al 28  novembre a Digione. In occasione dell’incontro école pubblica un  intervento della direttrice Celeste Grossi. Per leggerlo clicca qui.

.

Il profumo dei rifiuti

Sarà grande l’adesione delle scuole comasche allo sciopero della scuola del 12 ottobre.  Molti i motivi della mobilitazione indetta dalla Cgil tra questi la contrarietà ai sempre più devastanti tagli al diritto allo studio e l’attacco ai diritti di tanti docenti che già plurititolati per avere finalmente un posto di lavoro dovranno sottoporsi all’ennesimo concorso.  Sul tema la rivista comasca école propone diversi articoli tra i quali  un editoriale di Gianpaolo Rosso. Leggi l’articolo. Vai allo spazio telematico di école.

Basta test senza né scienza né senso

Inatteso e positivo risultato della mobilitazione di  tanti insegnanti, genitori e studenti e cittadini (in totale più di 4.700) che hanno sottoscritto on line o su carta l’emendamento che voleva rendere i test Invalsi più scientifici (a campione, come nel resto d’Europa), più fruibili per le scuole (per favorire il processo di autovalutazione) e contenerne i costi esorbitanti che l’art. 51 intende in parte scaricare sulle scuole e sui docenti, obbligandoli a gestirli gratuitamente. La proposta animata da un cartello di associazioni della scuola e sostenuta anche dalla rivista comasca école è diventata un Ordine del giorno approvato dal governo. Leggi il comunicato dei promotori dell’iniziativa. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: